Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 09:29

Ilva - Fu colpito da martello, è morto

È deceduto in ospedale a Taranto il giovane di 19 anni gravemente ferito dalla caduta di una "mazzetta" di 5 chili e mezzo all'interno del siderurgico. Dal 2 giugno, giorno dell'incidente, non ha mai ripreso conoscenza
Ilva Taranto TARANTO - È morto stamani il giovane operaio dell'Ilva vittima di incidente sul lavoro lo scorso 2 giugno. Si chiamava Andrea D'Alessano, 19 anni, dipendente di una ditta appaltatrice, era stato assunto lo scorso gennaio. Mentre era intento a sostituire una cassetta antincendio, il ragazzo fu colpito in testa da un pesante martello - denominato in gergo «mazzetta», pesante circa 2,5Kg - caduto da un'impalcatura a diversi metri d'altezza, forse dimenticato per errore da qualcuno, che gli sfondò il casco protettivo. Soccorso da alcuni operai, e trasportato immediatamente all'ospedale Santissima Annunziata, venne ricoverato nel reparto di neurochirurgia in stato di coma. Stamane è morto senza mai riprendere conoscenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione