Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:18

L'ospedale militare è chiuso ma lo stipendio arriva lo stesso

Nonostante, dal 31 dicembre 2006, l'ospedale militare "Bonomo" del capoluogo pugliese sia stato ufficialmente chiuso, ci sono duecento persone - tra civili e militari - "dimenticati" e puntualmente stipendiati
SUL GIORNALE IN EDICOLA I DETTAGLI DI QUESTO ENNESIMO PARADOSSO ITALIANO
Sanità militare BARI - Sono in 200 tra civili e militari. Da sei mesi li hanno dimenticati. Per fortuna (per loro) però, li continuano a retribuire ancora ogni mese: da mille a 2mila euro, a seconda dell'incarico. Nonostante, dal 31 dicembre 2006, l'ospedale militare «Bonomo» sia stato ufficialmente chiuso. «Soppressione di fatto», recita l'arido linguaggio della burocrazia militare del decreto del ministero della Difesa. Per i non addetti ai lavori significa che la struttura non funziona più.
È l'ennesimo paradosso del Belpaese con le stellette dove sprechi e sacche di sottutilizzo abbondano a seguito della ristrutturazione e del riordino delle forze armate e di tutto ciò che ruota intorno.
Gaetano Campione

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione