Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 16:10

"Folgorina" condannata in appello per nonnismo

Un mese di reclusione (pena sospesa) al caporalmaggiore Roberta Savoia, 25 anni di Trepuzzi (Lecce), che avrebbe preso a calci una recluta che voleva telefonare
FIRENZE - La Corte militare d' appello di Roma, accogliendo il ricorso del pm militare della Spezia Davide Ercolani, ha condannato a un mese di reclusione Roberta Savoia, 25 anni di Trepuzzi (Lecce), la caporalmaggiore del 186/mo reggimento Folgore di Siena accusata di un episodio di nonnismo perpetrato all'interno della caserma nel marzo del 2004. Con Savoia, la Corte ha condannato il caporalmaggiore Francesco Valentini, 30 anni, residente a Pietrasanta (Lucca) a due mesi di reclusione e rimozione del grado. Entrambi erano stati assolti in primo grado dal tribunale militare della Spezia.
Secondo l'accusa, Savoia esegui l'ordine di Valentini e prese a calci nelle costole una recluta che chiedeva di poter telefonare. La recluta denunciò i due caporali maggiori per violenza e ingiuria ad inferiore.
Il sostituto pg militare Donato Giordano aveva chiesto una pena di un anno di reclusione per entrambi. Il tribunale, presieduto da Giuseppe Monica, ha condannato a 2 mesi il Valentinin e 1 mese la Savoia. La pena è stata sospesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione