Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:51

Incidente all'Ilva: sciopero di 2 ore

Fissato per mercoledì 6, l'hanno proclamato i sindacati di categoria dei metalmeccanici tarantini dopo il grave infortunio sul lavoro avvenuto sabato scorso
TARANTO - I sindacati di categoria dei metalmeccanici tarantini hanno proclamato due ore di sciopero per mercoledì 6 dopo il grave infortunio sul lavoro avvenuto sabato 2 giugno quando un lavoratore della ditta Modomec, azienda di appalto di manutenzione, in attesa di prendere l'ascensore all'affinazione fossile nei pressi dell'altoforno 4, è stato colpito violentemente alla testa da una «mazzetta» di due chili sfilatasi dal martello usato dal altri lavoratori impegnati ai piani superiori.
L'urto è stato così violento da procurare la frantumazione del casco di protezione indossato e di conseguenza ha creato gravissime lesioni alla testa dell'operaio di appena 19 anni. Prontamente soccorso dai compagni di lavoro e dai sanitari dello stabilimento, il lavoratore è stato trasportato, con urgenza, presso l'ospedale SS.Annunziata di Taranto, dove è tuttora ricoverato in rianimazione in gravissime condizioni.
Secondo i sindacati «questo ennesimo incidente dimostra come sul tema della sicurezza sul lavoro, ci sia la necessità di prestare maggiore attenzione ed impegno delle strutture di controllo. Riteniamo, quanto mai indispensabile - proseguono - un maggior coordinamento nell'affidamento dei lavori assegnati alle aziende di appalto, evitando sovrapposizione di attività, controllando rigorosamente l'idoneità e l'efficienza delle macchine e delle attrezzature utilizzate nell'espletamento delle attività di lavoro. Per questi motivi e per mantenere sempre alta l'attenzione sui problemi della salvaguardia della incolumità e della sicurezza dei lavoratori in fabbrica, Fim-Fiom-Uilm rafforzano il loro impegno alla discussione con tutti i lavoratori sui temi della sicurezza con assemblee e dibattiti, inoltre, proclamano due ore di sciopero».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione