Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:18

Gallipoli - Droga in auto di poliziotto

In carcere è finito un ex poliziotto, Carlo Mercogliano di Napoli, da circa un anno in congedo col grado di Sovrintendente. Sulla sua auto trovato mezzo chilo di cocaina
LECCE - Oltre mezzo chilo di cocaina è stato sequestrato dai militari della guardia di finanza di Gallipoli nel corso di un'operazione condotta tra Gallipoli e Taviano. I finanzieri hanno arrestato una persona, un ex funzionario della Polizia di Stato, e sequestrato l'auto dell'uomo, a bordo della quale ieri sera è stato fermato e trovato con 530 grammi di cocaina. All'uomo sarebbe stato sequestrato anche denaro contante.

In carcere è finito un ex poliziotto, Carlo Mercogliano, di 52 anni, di Napoli, da circa un anno in congedo col grado di Sovrintendente. Si tratta di un ex funzionario di polizia, molto noto in quanto, il 19 maggio 1980, in servizio ai «Falchi» della Questura di Napoli, intercettò un commando della frangia napoletana delle Br, responsabile dell'assassinio l'assessore regionale democristiano Pino Amato, bloccati dopo una sparatoria ed un inseguimento per le vie della città. L'uomo, a bordo di una Mercedes E270 acquistata solo pochi giorni fa nel napoletano, con la quale aveva già percorso 6mila km, era stato intercettato dalla Gdf sulla SS 101 Lecce-Gallipoli, ed accompagnato in caserma a Gallipoli, dove la vettura è stato esaminato con l'ausilio del cane antidroga. L'involucro con i 530 grammi di cocaina, che secondo i militari della Guardia di Finanza era pura, è stato scoperto sotto il sedile posteriore. La cocaina trovata dalle «fiamme gialle» nella sua auto, avrebbe fruttato al dettaglio circa 350mila euro. In possesso dell'arrestato le «fiamme gialle» hanno trovato una serie di appunti, con indicati soprannomi di persone e cifre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione