Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 22:13

AQP: dal 26 maggio sarà erogata meno acqua in Puglia

Le operazioni di regolazione idraulica interesseranno le province di Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Taranto e Lecce
BARI - Per «una notevole riduzione delle scorte idriche strategiche dei serbatoi», causata da un guasto alla linea di alimentazione elettrica e da una riduzione delle disponibilità idriche delle sorgenti del Sele Calore, Acquedotto Pugliese ridurrà la pressione nelle reti idriche, a partire dal 26 maggio 2007, dalle ore pomeridiane fino alle prime ore del mattino, per riequilibrare l'andamento distributivo e ricostituire le scorte idriche dei serbatoi interessati.
Le operazioni di regolazione idraulica interesseranno le province di Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Taranto e Lecce.
Il guasto alla linea elettrica in alta tensione si è verificato nei giorni scorsi e ha comportato il fermo dell' impianto di potabilizzazione dell'Acquedotto del Sinni e della centrale di sollevamento di Parco del Marchese.
Acquedotto Pugliese «raccomanda a tutti di razionalizzare i consumi, evitando ogni possibile forma di spreco e cercando di concentrare gli usi non prioritari dell'acqua (ad esempio l'uso di elettrodomestici) nelle ore non interessate dalla riduzione della pressione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione