Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:40

Cieco dalla nascita, perde la pensione

L'assegno di invalidità revocato per un disguido burocratico. E' la storia di Cosimo Spinelli, di 67 anni, di Taranto che non percepisce più la sua unica fonte di reddito da quattro anni
TARANTO - E' cieco sin dalla nascita, ma gli hanno revocato la pensione di invalidità perchè non si è presentato alla visita di revisione dinanzi alla Commissione medica dell'Ausl nella seduta del 19 maggio del 2003, visita per la quale però non aveva ricevuto la convocazione. E' la storia di Cosimo Spinelli, di 67 anni, di Taranto che - rende noto il suo avvocato, Egidio Albanese - non percepisce più la sua unica fonte di reddito da quattro anni per colpa, secondo il legale, della burocrazia.
Solo nel febbraio scorso, dopo ripetute sollecitazioni, il dirigente della Commissione medica - secondo quanto riferisce l'avv.Egidio Albanese, legale della famiglia Spinelli - ha risposto alle numerosissime richieste di spiegazioni, comunicando di aver interpretato «le istanze avanzate nell'interesse di Cosimo Spinelli come tese ad iniziare una nuova pratica di invalidità».
Dal 19 maggio 2003 è cominciata una vera e propria guerra di carte bollate. «A nulla erano valse - aggiunge l'avv. Albanese - le legittime rimostranze presentate sia da legali che da dirigenti di patronati. Nessun ufficio ha mai risposto, fino alla mia lettera del febbraio scorso. In questo caso, la minaccia di azione penale - prosegue - ha fatto sì che il dirigente della Commissione medica si degnasse di rispondere, non dando però contezza di come e quando fosse stato invitato a visita medica Spinelli. Sta di fatto - conclude l'avvocato - che ad oggi l'anziano, gravemente invalido, è privo di mezzi di sostentamento, a cui fanno fronte, per sua fortuna, i familiari».
Il primo giudizio diagnostico espresso dalla Commissione di prima istanza per l'Accertamento degli Stati di Invalidità Civile di Tarantò, il 30 settembre 1986, attestò l'invalidità al cento per cento di Spinelli, che ottenne la pensione nella categoria Ciechi civili.
«Tutto ciò - fa sapere l'avv. Albanese - fino al mese di novembre 2003, quando l'Inps, su richiesta avanzata dalla Direzione servizi sociali del Comune di Taranto, sospendeva l'erogazione della predetta pensione. Secondo i funzionari del Comune, che riprendevano quanto affermato dai funzionari della Ausl - sottolinea l'avv. Albanese - era accaduto che il sig. Spinelli aveva disertato la visita di revisione presso la Commissione medica dell'ASL nella seduta del 19 maggio 2003».
«La motivazione, che per la patologia da cui è affetto il mio assistito, già appare irrazionale - obietta il legale - diventa fonte di atroce beffa se si consideri che lo Spinelli non ha mai ricevuto alcun invito a presentarsi alla visita medica di revisione, nè per la data del 19 maggio 2003 nè per altra data».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione