Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:19

Il comune di Cerignola e il suo «tesoretto»

Disponibile un extra budget di almeno 1,5 milioni di euro. Il sindaco: più fondi per le attività culturali; ampliamento del cimitero; valorizzazione del Piano delle Fosse granarie
FOGGIA - Il Comune di Cerignola ha scoperto il proprio «tesoretto» costituito grazie al recupero dell'evasione fiscale e alle due nuove centrali eoliche, sarà così disponibile un extra budget di almeno 1,5 milioni di euro. Il dato è emerso nel corso della discussione sul bilancio di previsione per il 2007, affrontata nella tarda serata di ieri dal Consiglio comunale che ha approvato la manovra con 17 voti a favore (Ds-Margherita-Sdi-PdCi-Prc) e 7 contrari (Udeur-An-FI-UdC). A favore della manovra finanziaria anche i due consiglieri comunali ex Ds - Nico Libertino e Gianfranco Specchio - che, aggregandosi allo Sdi, hanno costituito la Federazione di Sinistra. Diversi gli elementi qualificanti della manovra finanziaria per il 2007, presentata in aula dal sindaco, Matteo Valentino. L'azione intrapresa lo scorso anno sul fronte dell'equità fiscale, fondata sul contrasto all'evasione, «sono oggi evidenti - ha affermato Valentino - le entrate derivanti da ICI e TARSU sono aumentate ad aliquote invariate; le attività di accertamento fiscale hanno consentito di far emergere 1,3 milioni di euro di evasione dai tributi locali».
L'ICI garantirà 6.400.000 euro (+3% rispetto al 2006); anche dalla TARSU proverrà un maggior gettito: 5.966.312,32 euro (+2,3% rispetto al 2006). Quest'ultimo risultato «è ancor più positivo - ha sottolineato il sindaco - se si considera il taglio del 50% della tassa a beneficio delle scuole cerignolane». Il programma delle opere pubbliche per il 2007 contiene quello che Valentino ha definito «il primo piano organico di intervento sulla viabilità comunale mai realizzato da almeno 20 anni a questa parte». L'Amministrazione comunale si appresta a contrarre un mutuo di 2 milioni per realizzare 5 progetti dedicati alla manutenzione ordinaria e straordinaria della rete viaria: 1,4 milioni destinati agli interventi sulla viabilità cittadina; 400.000 euro investiti nella viabilità rurale; 200.000 euro costituiranno il fondo per le somme urgenze. Grazie ai fondi POR saranno aperti i cantieri per la realizzazione di 4 rotatorie in altrettanti punti nevralgici del traffico cittadino, e sarà avviata la riqualificazione dei marciapiedi di viale di Levante e viale di Ponente per realizzare un percorso ciclabile. Infine, sono stati rintracciati i fondi necessari alla ristrutturazione e all'ampliamento della rete semaforica. Le voci di spesa sono risultate appesantite dall'incremento - 300.000 euro - del corrispettivo versato ad ASIA SpA, la società per l'igiene e l'ambiente di proprietà comunale, per i servizi di nettezza urbana, e della quota versata nelle casse di SIA Srl, la società di gestione dell'autorità di bacino titolare della discarica: il corrispettivo passa da 1,2 a 1,5 milioni di euro a causa dell'aumento della produzione dei rifiuti.
Per risolvere, poi, il problema del deficit d'esercizio di ASIA - oltre 1,7 milioni di euro - sarà trasferita alla SpA comunale la proprietà di suoli e immobili, ancora da individuare, per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro. Concludendo la relazione al bilancio di previsione per il 2007, il sindaco ha annunciato una manova, da realizzare nel corso dell'anno, fondata su 1,5 milioni di nuove entrate: il canone una tantum versato dalle due aziende che realizzeranno altrettanti parchi eolici; le somme derivanti dagli accertamenti di ICI e TARSU. Oltre a far fronte alle eventuali emergenze finanziarie derivanti da sentenze di condanna per gli espropri effettuati negli anni '80, il sindaco ha indicato alcune priorità di utilizzo dei fondi: incremento della spesa per le attività culturali; ampliamento del cimitero; progettazione del recupero funzionale e della valorizzazione del Piano delle Fosse granarie.
«Con l'approvazione di questo bilancio di previsione, apriamo una nuova fase dell'Amministrazione comunale - ha concluso il sindaco - ora dobbiamo procedere più speditamente verso la realizzazione degli obiettivi programmatici. La compattezza della maggioranza e la qualità della sua azione politica e istituzionale sono indispensabili al raggiungimento dell'obiettivo. Fatta questa premessa, gli aggiornamenti del programma e, perché no, gli avvicendamenti nelle rappresentanze istituzionali non saranno mai un evento traumatico se finalizzati a migliorare la nostra capacità di fornire risposte alla città in termini di sviluppo e benessere. Con questo spirito ritengo opportuno aprire una fase di verifica interna alla Giunta e alla maggioranza di centrosinistra».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione