Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 23:15

Un milione di euro per la pulizia spiagge

La somma è stata stanziata dalla giunta regionale pugliese - su indicazione degli assessori Ostillio (Turismo) e Losappio (Ambiente) - in vista dell'apertura della stagione balneare
Rifiuti in spiaggia BARI - In vista dell'apertura della stagione balneare, la giunta regionale pugliese ha stanziato un milione di euro per la pulizia delle spiagge. Lo hanno reso noto gli assessori regionali al Turismo, Massimo Ostillio e all'Ambiente Losappio, al termine di un incontro svoltosi oggi nella sede dell'assessorato al Turismo, a Bari. Lo rende noto un comunicato.
Alla riunione, organizzata anche in seguito alle sollecitazioni avanzate nei giorni scorsi da amministrazioni comunali ed operatori del settore, ha partecipato il presidente dell'Anci Puglia, Michele La Macchia. «Così gli anni passati - è detto nella nota - la Regione si fa dunque carico del problema, garantendo risorse finanziarie per provvedere alla pulizia degli arenili pugliesi prima che inizi la stagione balneare e pur in presenza della nuova normativa di "tutela delle coste", che ha rimodellato le funzioni e le responsabilità amministrative in materia». «Aspetto rilevante della problematica - è detto - rimane il coinvolgimento degli enti locali nelle soluzioni da adottare, stabilendo in modo chiaro compiti e procedure che consentano di attuare immediatamente tutte le incombenze necessarie».
Per questa ragione si è deciso di istituire rapidamente «un tavolo istituzionale, al quale prendano parte le cinque Province pugliesi, per definire le soluzioni amministrative più idonee e, soprattutto, più celeri, che consentano l'immediato utilizzo delle risorse a disposizione». L'appuntamento è stato fissato per venerdì prossimo, 11 maggio, nella sede dell'Anci Puglia.
Nell'incontro di oggi sono stati anche approfonditi i problemi legati al fenomeno della mucillagine, e alle conseguenze sul turismo. «Pur non avendo, tale problema, al momento alcun connotato di preoccupazione per la stagione balneare - è detto - la Regione ha ritenuto tuttavia di attivare gli strumenti idonei per tenere sotto costante sorveglianza il fenomeno». Tale compito di monitoraggio, che sarà svolto coinvolgendo Anci, Upi e Capitanerie di porto, va ad aggiungersi a uno studio commissionato dal ministero dell'ambiente, su richiesta della Regione, con l'intento di verificare l'evolversi del fenomeno della mucillagine, individuandone origine e prospettive.
«Oltre a ciò - è detto infine - la Regione ha sottolineato le iniziative attuate dal ministro De Castro, il quale, sulla base degli interventi predisposti dall'assessore all'Agricoltura, Enzo Russo, ha confermato idonei finanziamenti a riguardo, anche a tutela del settore della pesca».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione