Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 17:48

Italia/Balcani - A Brindisi forum sulla cooperazione: progetti per 220 milioni ?

Incontro promosso dalla Regione Puglia. Il presidente Vendola: «L'Europa deve allargare i propri confini» • Il sottosegretario Bubbico: «Intensificare le relazioni politiche e culturali»
Regione Puglia - Il presidente Vendola BRINDISI - «L'Europa deve avere un obiettivo: rendere più grandi e più larghi i propri confini perché l'Europa è punto fondamentale di alternativa alla guerra e al fondamentalismo». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, aprendo oggi i lavori di un Forum internazionale organizzato dall'assessorato regionale pugliese al Mediterraneo sul rapporto tra Italia e Balcani.
Hanno partecipato gli esponenti governativi e i delegati regionali di Paesi europei (Italia, Grecia e Slovenia) e di Paesi balcanici (Albania, Montenegro, Bosnia Erzegovina, Croazia e Serbia), con rappresentanti della Commissione Europea. I lavori sono stati chiusi dal sottosegretario allo Sviluppo Economico Filippo Bubbico.
Nel Forum si discute, per la prima volta pubblicamente, dello stato di attuazione del Programma Operativo Cbc Ipa Adriatico che raccoglie e mette a frutto l'eredità dei programmi di cooperazione Interreg: 220 milioni di euro di investimento per tradurre in risultati concreti le attività e le analisi condotte nella precedente programmazione comunitaria.
«Si tratta di una importante occasione - ha spiegato l'assessore regionale pugliese al Mediterraneo, Silvia Godelli - per presentare la programmazione europea di pre-adesione per i Paesi dell'Adriatico».
L' Italia è presente ai lavori del Forum Internazionale - che si tiene nell'ambito del Salone Nautico del Salento, nel Castello Alfonsino di Brindisi - con rappresentanti delle Regioni Abruzzo, Puglia, Marche, Molise, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione