Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 21:41

Nuovo sviluppo all'agricoltura pugliese

«Quella che stiamo presentando è una bozza molto aperta che accoglierà tutte le proposte e le osservazioni delle organizzazioni professionali agricole per uno sviluppo integrato e strategico»
BARI - L'assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Enzo Russo, ha presentato ufficialmente ai quadri dirigenti della Coldiretti Puglia il Programma di sviluppo rurale (Psr) 2007/2013.
"Il Psr rappresenta un percorso in autonomia dell'agricoltura che dovrà interagire con il Documento strategico regionale. Le risorse a disposizione - ha spiegato l'assessore Russo - ammontano a un miliardo e 480 milioni di euro (tra fondi comunitari e cofinanziamento nazionale) da destinare non più a singole imprese agricole, dato che finanzieremo progetti che tengano in dovuto conto il territorio, la filiera e non ci sarà spazio per gli interventi a pioggia".
"Quella che stiamo presentando oggi - ha ricordato - è una bozza molto aperta che accoglierà tutte le proposte e le osservazioni delle organizzazioni professionali agricole per uno sviluppo integrato e strategico della regione".
La Coldiretti Puglia ha espresso "preoccupazione per il trascinamento del vecchio Psr sul nuovo per un ammontare di 160 milioni di euro, oltre alla necessità di risposte che attendono i progetti di investimento del precedente Por, non ancora istruiti dalla Regione". Coldiretti ha anche ricordato come
"la velocità di spesa rappresenti elemento imprescindibile nella valutazione da parte della commissione Ue, quindi diventerà strategico prevedere uno strumento di ingegneria finanziaria che dia garanzie di liquidità alle imprese, come un Cofidi organizzato dalle imprese agricole".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione