Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 00:29

Frecce, falci & martelli

La Pattuglia acrobatica nazionale dell'Aeronautica militare ha iniziato la Stagione a Rivolto, davanti a 30mila persone. Ma per la sen. Menapace (Rifondazione comunista) i contadini friulani non la vogliono più • Nel calendario (che prevede anche 3 tappe all'estero), l'esibizione a Bari per la Sagra di S. Nicola. Perché non trasferiamo le Frecce Tricolori in Puglia?
La senatrice Lidia Menapace (Rifondazione comunista) Falci contro Frecce. La «guerra terra-aria» è scoppiata sulla linea Friuli-Palazzo Madama. Qui la senatrice Lidia Menapace (Rifondazione comunista, insegnante, 83 anni, segretario della Commissione Difesa) proclamandosi portavoce degli agricoltori del la sua circoscrizione elettorale, sta tentando di «abbattere» le Frecce Tricolori o quantomeno di sfrattarle dal Friuli Venezia Giulia.
Riassunta in poche parole, la sua segnalazione è che l'Assoagricoltori ha lamentato inquinamento acustico ed ambientale da parte della Pattuglia acrobatica nazionale dell'Aeronautica militare, aggiungendo che i «passaggi» della formazione dei jet provocherebbero «crisi di panico nei bambini».
«A danni come questi - ha aggiunto l'esponente comunista - si potrebbe trovare un semplice rimedio: i piloti potrebbero addestrarsi in mare e limitare le esercitazioni sull'entroterra».
Le sue dichiarazioni hanno provocato una reazione opposta - a difesa della «Pan» - da parte del senatore Giovanni Collino (imprenditore, eletto anche lui in Friuli ma per Alleanza Nazionale e membro della stessa Commissione Difesa).
L'esplosione del «caso» nei giorni scorsi non è stata affatto casuale.
Frecce Tricolori Il nuovo team delle «Frecce» in aprile ha intensificato il proprio addestramento per il debutto della Stagione 2007, avvenuto come ogni anno sulla loro base di Rivolto (22 chilometri a sud ovest di Udine). Il loro primo air show del 2007 si è tenuto oggi, 1° maggio.
Giusto una settimana dopo, l'8 maggio, la terza esibizione dell'anno a Bari, qui sì sul mare (il centro dell'air show sarà la Terza Regione Aerea sul lungomare Nazario Sauro), in occasione dei festeggiamenti patronali per San Nicola. Il giorno prima, 7 maggio, è anche previsto un sorvolo in formazione su Polignano a Mare (sempre in provincia di Bari).
Sono in calendario altre manifestazioni, fra le quali si segnalano la «Giornata Azzurra» il 27 maggio nell'aeroporto di Pratica di Mare (Lazio), il tradizionale sorvolo dell'Altare della Patria a Roma per la Festa della Repubblica il 2 giugno e l'esibizione al «Gallipoli air show» programmato nella città salentina per il 28 luglio.
La formazione è sempre la più numerosa al mondo (9 «Pony» più il «solista»), comandata quest'anno dal maggiore Massimo Tammaro (39 anni, di Savona). Il velivolo è sempre l'Aermacchi MB-339, biposto e monomotore.
Tornando a Bari, in occasione della visita del presidente Vladimir Putin nella città di San Nicola con il presidente del Consiglio Romano Prodi qualche «fan» del volo acrobatico ha sperato che venisse rispolverata una promessa fatta tempo fa dall'Amministrazione del sindaco Michele Emiliano (di Centrosinistra): quella di far esibire nel capoluogo pugliese gli «assi» dell'acrobazia aerea della Federazione Russa, i «Russian Knights» che volano sui potenti caccia Sukhoi 27.
Niente da fare. Secondo alcune voci, la procedura di invito verso Mosca non avrebbe percorso le tappe giuste, i canali diplomatici opportuni insomma. Vignetta Frecce Tricolori (di Nico Pillinini)
E allora, «che fare?» si domandava Vladimir Ilyich Lenin (1870 - 1924; premier del primo governo sovietico, dopo la Rivoluzione comunista del 1917).
La Puglia è già per l'Aeronautica militare un «centro d'eccellenza»: Amendola (Foggia) è l'unica base nazionale degli aerei-spia telecomandati «Predator», Gioia del Colle è l'unica base meridionale «nido» dei cacciabombardieri «Tornado» (l'altra in tutt'Italia è Brescia-Ghedi, nel Nord); Bari è sede dei Comandi della Divisione Caccia «Aquila» e della Terza Regione Aerea, con competenza su tutto il Meridione; Martina Franca ospita l'unico Battaglione «Fucilieri dell'aria» (militari addestrati anche ad «operazioni speciali»); Galatina da decenni ospita la Scuola di volo per i futuri piloti dell'Arma azzurra.
Lanciamo una proposta: anche per rispettare una voce che si leva dalla maggioranza di governo, perché non chiediamo al ministro della Difesa Arturo Parisi (Margherita), all'Ammiraglio Giampaolo Di Paola (capo di stato maggiore delle Forze armate) ed al generale Vincenzo Camporini (capo di stato maggiore dell'Aeronautica militare) di trasferire definitivamente le Frecce Tricolori sul mare? Qui in Puglia abbiamo giusto 800 chilometri di costa...
Post scriptum: il 4 luglio prossimo la base di Aviano (sempre in Friuli Venezia Giulia, circa 80 chilometri ad ovest di Udine) ospiterà un air show che prevede l'esibizione dei «Thunderbirds». La pattuglia acrobatica dell'Air force statunitense (che vola con 6 caccia F-16) effettuerà in giugno e luglio un tour europeo per celebrare anche nel Vecchio Continente i 60 anni della forza aerea del Pentagono.
Al Senato ne sanno niente?

Armando Fizzarotti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione