Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 02:54

Puglia e Basilicata - «Acqua sufficiente»

Il presidente della giunta della Regione Basilicata, De Filippo, ha garantito che vi sono scorte in abbondanza negli invasi per effetto delle piogge primaverili. Programmata l'utilizzazione fino a dicembre
Diga POTENZA - L'aggiornamento del Piano per l'assetto idrogeologico ed il programma di utilizzazione delle acque di interesse della Basilicata e della Puglia sono stati varati stamani dal Comitato istituzionale dell'autorità di bacino e dal Comitato di Coordinamento dell'accordo di programma per l'uso condiviso della risorsa idrica, entrambi presieduti dal presidente della Giunta regionale, Vito De Filippo.
Il primo organismo, di cui fanno parte anche rappresentanti istituzionali della Regione Puglia e delle Province di Potenza, Matera, Taranto e Cosenza, ha adottato il sesto aggiornamento annuale del Piano di bacino stralcio.
Il Comitato di Coordinamento dell'accordo di Programma per l'acqua, al quale hanno partecipato l'assessore della Regione Puglia, Onofrio Introna, e i segretari generali delle Autorità di Bacino della Basilicata e della Puglia, Michele Vita e Antonio Di Santo, ha varato il programma di utilizzazione della risorsa idrica 2007 (da aprile a dicembre) per l'uso potabile industriale e agricolo.
«L'aggiornamento del Piano per l'Assetto idrogeologico - è scritto in un comunicato diffuso dall'ufficio stampa della Giunta regionale lucana - consentirà di mettere in campo azioni sempre più efficaci e rigorose per la tutela della popolazione dal rischio idrogeologico e idraulico. Il programma di utilizzazione delle acque per il 2007 dagli invasi di Monte Cotugno e Pertusillo, invece, assicurerà le erogazioni idriche necessarie a soddisfare interamente la domanda del settore potabile, irriguo e industriale, per la prossima stagione. Proprio grazie alle scorte disponibili, in aggiunta all'incremento dei volumi negli invasi e per effetto delle piogge primaverili, si può guardare al futuro con grande tranquillità, assicurando il completo soddisfacimento della domanda per tutti gli usi, potabili, irrigui e industriali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione