Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 09:52

Emiliano, Divella e Farace in gara ai fornelli

Il gotha del potere politico amministrativo di Bari e Provincia dovranno dimostrare la loro abilità culinaria in una manifestazione organizzata durante Expolevante dal Comitato dell'Imprenditorialità Femminile della CCIAA
BARI - La notizia, è il caso di dire, è di quelle ghiotte. Tre autorità, tre vip del mondo politico ed istituzionale barese, gareggeranno ai fornelli, presentando i piatti forti del proprio repertorio. Tre uomini in cucina, a preparare la propria «ricetta segreta», che sarà poi giudicata da una giuria tutta femminile. Accadrà domenica 22 aprile, all'Expo Levante, alle 19,30, nello spazio di «Donna crea impresa», nel padiglione dell'Unioncamere Puglia. La divertente performance vedrà in gara il sindaco di Bari Michele Emiliano, il presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella e quello della Camera di Commercio di Bari Luigi Farace. L'iniziativa è del Comitato dell'Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio di Bari. «Non ci poteva essere evento più efficace - commenta il presidente della Camera di Commercio di Bari, Luigi Farace - per chiudere il lungo ed articolato calendario di appuntamenti di Donna Crea Impresa all'Expolevante. Nell'anno delle pari opportunità abbiamo deciso, con questa performance gastronomica, di ironizzare un pò su ruoli e capacità, stemperando il confine uomo-donna, e rendendo l'idea di una dimensione sociale nuova e assai diffusa, che vede ormai in famiglia tutti che fanno un pò di tutto. Donna Crea Impresa in questi giorni ha dato ampio spazio all'imprenditorialità femminile, che in Puglia è una realtà in espansione, con azioni di supporto e promozionale. Con il sindaco di Bari ed il presidente della Provincia abbiamo voluto «simbolicamente» ricambiare questo grande impegno femminile per lo sviluppo, con una competizione gastronomica con cui calerà il sipario su Expolevante». Le tre autorità si avvicenderanno ai fornelli nella preparazione di un piatto della cucina pugliese, sotto la regia di uno chef professionista, Antonio Bufi, in una cucina allestita e non visibile dai giurati. Il tavolo della Giuria Composto da donne (Emy Sportelli, Palma Mallardi, Tea Dubois, Angela Montemurro, Antonella Rinella ) dovrà giudicare le pietanza senza conoscerne l'autore e giudicare il migliore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione