Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 12:12

Premio Biol, viaggio nel Mediterraneo

Il premio dedicato ai migliori oli extravergini biologici del mondo si terrà tra fine aprile e maggio. E' record di partecipanti: oltre 300 aziende, di vari continenti
BARI - Il 12° Premio Biol, dedicato ai migliori oli extravergini biologici del mondo che si terrà tra fine aprile e maggio, si presenta alla stampa nazionale martedì 17 aprile con la partecipazione del ministro delle Politiche Agricole Paolo De Castro, con la sua nuova formula. L'appuntamento è previsto a Roma nella Sala Cavour-Parlamentino del Ministero in via XX Settembre. Il Biol è una manifestazione unica al mondo, una kermesse arricchita da appuntamenti collaterali di vario tipo, tra studio, gastronomia e cultura, che si pone ormai come punto di riferimento mondiale per il settore dell'olivicoltura bio. Quest'anno adotta una formula innovativa: diventa itinerante. Il cuore dell'evento-concorso sarà infatti un viaggio per il Mediterraneo a bordo della nave Costa Victoria, che, dal 30 aprile al
7 maggio, partendo da Roma, in una settimana farà tappa in Sicilia, Grecia e Turchia, con iniziative di promozione, seminari o cerimonie territoriali. Il tutto alternato in navigazione a un programma di bordo incentrato sulle sedute tecniche di assaggio della giuria, costituita da esperti delle diverse regioni olivicole del mondo, arricchito dalla mostra internazionale degli oli e da momenti di incontro, degustazioni guidate ed eventi culturali per un parterre di oltre mille persone, produttori inclusi. Per la prima volta una manifestazione olivicola farà promozione attiva toccando varie sponde di quell'area strategica del mercato mondiale che è il Mediterraneo.

Un viaggio - il cui diario di bordo sarà quotidianamente aggiornato su www.premiobiol.it - che porterà in maniera ancora più diretta all'incontro e confronto di oli e di culture olivicole dei vari paesi, con l'obiettivo di valorizzare i differenti patrimoni storici. Con De Castro, presenteranno la kermesse Nino Paparella, coordinatore Premio Biol; Enzo Russo, assessore Risorse Agroalimentari Regione Puglia; Francesco Caruso, Camera Commercio Bari; Domenico De Nigris, assessore Sviluppo Economico Comune Andria; Sergio Pacini, presidente nazionale Associazione Biologi Nutrizionisti Italiani. Di nuovo superato il record di partecipanti: oltre 300 aziende, di vari continenti, ammessi alla fase finale. Si infoltisce la partecipazione dal Medioriente con i debutti di Egitto, Giordania e Siria. A cui si affiancano gli oli di Spagna (da ricordare la collaborazione con la fiera Ecoliva), Nuova Zelanda, Usa, Turchia, Grecia, Australia, Argentina, Arabia, Albania, Portogallo, Cile, Perù, Croazia e Israele; oltre che, naturalmente, agli extravergini italiani. Nella fase finale la giuria internazionale, presieduta dal capo panel italiano del Coi Antonio Zelinotti, testerà gli oli finalisti e assegnerà i vari riconoscimenti: il 'Premio Biol', rivolto al migliore olio extravergine biologico imbottigliato all'origine e pronto per la commercializzazione; il 'Biolpack', per il miglior packaging, ossia il confezionamento di prodotto con il migliore design e l'etichettatura più chiara; il 'Biolblended', premio per il miglior prodotto finito (quindi imbottigliato) commercializzato con marchi non del produttore, ma che abbia comunque origine e qualità certa. Più vari riconoscimenti territoriali.

A far da prologo ed epilogo, altri appuntamenti collaterali nella terra che ha visto nascere e crescere il Biol: Andria e Bari. Tra gli eventi collaterali, anche due produzioni teatrali originali sul tema dell'olio commissionate ad hoc alla compagnia teatrale modenese Koinè, oltre al concorso fotografico su olio, olive, ulivi. Oltre alla presentazione di programma e finalità dell'evento - targato Camera di Commercio di Bari con organizzazione tecnica del CiBi e patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole - è previsto un focus sulla parte del progetto Biol dedicata al legame tra alimentazione, salute e Infanzia. Non a caso in sala ci saranno anche i ragazzi della Giuria BiolKids (studenti assaggiatori d'olio bio) e dei giovani di una società di atletica sponsorizzata dal Premio Biol-Città di Andria. Il 20 aprile la manifestazione sarà presentata a Bari, alla Camera di Commercio. Il Premio Biol è patrocinato anche da Ifoam e Coi e si svolge in collaborazione con enti locali e vari organismi di settore tra cui Regione Puglia, Comune di Andria, Aiab Puglia, Icea - Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, Consorzio Puglia Natura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione