Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 08:50

Sparatoria a Brindisi: grave un 32enne

È stato colpito alla nuca da un proiettile calibro 9 mentre era in automobile con un suo amico nei pressi del carcere. È ricoverato in Rianimazione all'ospedale "Perrino", indagano i Carabinieri
Carabinieri BRINDISI - È in condizioni gravissime, nel reparto di rianimazione dell'ospedale "Perrino" di Brindisi, Daniele Carella, 32 anni, un brindisino ferito la scorsa notte con un colpo di pistola calibro 9 alla nuca mentre si trovava in auto assieme ad un amico.
Carella è stato ferito mentre, seduto sul sedile passeggero di una Y10, percorreva insieme a Giuseppe Palma via Appia, a poca distanza dalla casa circondariale del capoluogo. È stato lo stesso Palma, intuite la gravità delle condizioni dell'amico, ad accompagnarlo al Pronto soccorso dell'ospedale brindisino.
Le indagini in corso da parte dei carabinieri del comando provinciale di Brindisi sono dirette dal sostituto procuratore Milto De Nozza. Per diverse ore Palma è stato interrogato dai militari, ma nulla avrebbe detto sulle possibili cause dell'agguato. Palma ha raccontato che con l'amico stava facendo un giro in città e entrambi si apprestavano a fare rientro nelle loro abitazioni. Chi ha sparato ha esploso almeno tre colpi di pistola, uno dei quali si è conficcato contro la carrozzeria di un'auto in sosta in via Appia.
Pur avendo piccoli precedenti penali, Carella da un paio di anni non risultava più legato ad attività illecite. In passato era stato protagonista di alcuni furti e ricettazioni, oltre a qualche episodio minore legato ai reati contro il patrimonio. I carabinieri stanno cercando di individuare il movente di questo tentativo di omicidio interrogando anche conoscenti, amici e parenti del ferito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione