Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 11:31

Antichi mestieri in mostra nella Murgia

Si chiama 'Folk Fierart', è la rassegna dedicata all'artigianato artistico che propone un percorso storico, eno-gastronomico e folkloristico dal 9 aprile al 6 maggio nella terra delle Gravine
LATERZA (TARANTO) - Si chiama 'Folk Fierart', la rassegna dedicata agli antichi mestieri, all'artigianato artistico che propone un percorso storico, eno-gastronomico e folkloristico dal 9 aprile al 6 maggio nella terra delle Gravine.
Un comunicato degli organizzatori ricorda che si tratta dell' ultima tappa del più articolato progetto artistico ideato per l'assessorato al Turismo della Regione Puglia con l'attuazione del «Progetto integrato settoriale per lo sviluppo dei sistemi turistico-culturali locali finanziato dall'Unione Europea» e curato da Giovanni Tamborrino.
La rassegna partirà il giorno di Pasquetta, e andrà avanti per tre week-end e l'1 maggio. L'appuntamento per il 9 aprile è nella Masseria Umberto I di Castellaneta (Taranto) con 'I sapori dell'habitat rupestrè, tra musiche e danze con gruppi folkloristici e un prologo in mattinata con la rappresentazione itinerante della compagnia Carro dei Comici per le vie di Mottola. Il 14 aprile ci si sposterà nella masseria Vito Vincenzo Nigro di Laterza per una giornata intitolata «La scuola incontra l'agricoltura», con conversazioni tra studenti e rappresentanti del settore e spettacoli con il Piccolo Teatro di Grottaglie, il Meta Sax Quartet, i Febi Armonici ¨77 e la danzatrice Anna Maria Capodiferro. 'Le arti nell'habitat rupestrè sarà il tema che accompagnerà le manifestazione di sabato 21 e domenica 22 aprile nella Masseria De Laurentis di Santeramo in Colle dove nelle due giornate si esibiranno l'Ex-Libris Trio, il Gruppo Folk Città di Palagianello (con l'attore Carmelo Mianulli, la pianista Elisabetta Fusillo e il danzatore Fabio Capuano) e il Canzoniere Popolare Grottagliese e si svolgerà il convegno 'Le arti nell'habitat rupestrè con relatori i giornalisti Marilena Di Tursi, Antonio Di Giacomo, Fabrizio Versienti ed Enzo Quarto.
La 'Folk Fierart' si terrà martedì 1 maggio nella masseria Accetta Grande, tra Statte e Massafra, con un percorso artistico-culturale intorno al tema 'Don Annichiarico: un brigante tra noi', dedicato a Don Ciro Annichiarico, brigante originario di Grottaglie. La giornata sarà animata dal gruppo folk Motl la Fnodd, dal recital del tenore Luigi Cutrone (accompagnato dal pianista Antonio Guida), dalla proiezione del film 'Papaciro, un brigante tra noì e da una performance di Alba Donato. La rassegna si chiuderà sabato 5 e domenica 6 maggio alla masseria Pilano di Crispiano (Taranto) ancora 'Sulle orme dei briganti', con il virtuoso di organetto diatonico Giuliano Cameli, il gruppo Uaragniaun, il Ferri Brass Quintet, la proiezione del film 'Il brigantaggio' e il Gruppo Terrae nello spettacolo 'Le Terre del rimorso'. A questo progetto, che ha il titolo complessivo 'Le grandi narrazioni', hanno aderito i comuni di Altamura, Castellaneta, Crispiano, Ginosa, Gravina, Grottaglie, Laterza, Massafra, Mottola, Palagianello, Santeramo, Statte, Montemesola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione