Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 11:25

Il 14 aprile prima Notte Bianca di Lecce

La città intera resterà sveglia, dal tramonto all'alba, grazie alle tante iniziative che si vivranno per le strade e nei luoghi più suggestivi del capoluogo
LECCE - Sabato 14 aprile Lecce celebrerà la sua prima Notte Bianca, evento patrocinato dal Comune di Lecce. La manifestazione, diventata in tutto il mondo un vero fenomeno culturale, offrirà a tutti l'occasione per vivere la città in una prospettiva incantata e unica: strade, piazze, monumenti, ville, teatri e negozi, che prolungheranno il loro orario di apertura al pubblico, saranno avvolti dalla magia della notte bianca. La città intera resterà sveglia, dal tramonto all'alba, grazie alle tante iniziative che si vivranno per le strade e nei luoghi più suggestivi del capoluogo, che per una notte saranno palcoscenico di spettacoli e di eventi, di incontri con l'arte, il teatro, la musica, il cinema, la danza, la cultura, il gioco, la tecnologia, la solidarietà - all'insegna dell'interdisciplinarietà, della contemporaneità, del multiculturalismo, della solidarietà. Ma anche i luoghi più insoliti e marginali, saranno scenario di spettacoli e iniziative, che permetteranno a leccesi e turisti di vivere la città, in un modo del tutto nuovo e unico e di godere dello show offerto da grandi artisti del panorama musicale italiano. Infatti, insieme alle stradine e alle piazze del centro storico location della manifestazione sarà anche l'area di Via Birago, con le installazioni nella ex manifattura tabacchi, che ospiteranno le performance artistiche di giovani creativi, e l'area concerti. La Notte Bianca rappresenta una grande occasione di ritrovo, con l'obiettivo di dimostrare tutta la vitalità artistica, culturale e scenica che pulsa nelle mille anime del capoluogo salentino. Un grande momento di festa cui partecipano numerosi artisti e creativi salentini, alcuni dei quali verranno premiati durante la cerimonia di inaugurazione della Notte Bianca all'interno del «Premio Leccezionale», consegnato a coloro i quali hanno esportato con la loro arte la salentinità, in Italia e all'estero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione