Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 15:05

Furto in tabaccheria, il sindaco risarcisce

È quanto ha deciso il primo cittadino di San Nicandro Garganico, che si è recato nella rivendita dove è avvenuta la rapina sabato scorso risarcendo i titolati dei 300 euro rubati
FOGGIA - Rubano in una rivendita tabacchi e il sindaco risarcisce il danno. È quanto ha deciso il primo cittadino di San Nicandro Garganico, Costantino Squeo che ieri mattina si è recato nella rivendita dove è avvenuta la rapina sabato scorso risarcendo i titolati dei 300 euro che gli erano stati portati via. .Mi sono recato nella rivendita tabacchi - ha spiegato il sindaco Squeo - ed ho espresso solidarietà ai gestori, terrorizzati da tanta violenza. Ma la solidarietà non basta, rischia di diventare un cerimoniale vuoto. Ritengo che l'amministrazione comunale, in modo tangibile, debba contribuire a versare ai gestori la somma loro rapinata e costituirsi parte civile quando gli inquirenti avranno assicurato alla giustizia i malfattori. Il tempo delle chiacchiere è finito da un pezzo». Sabato sera un uomo, con il volto coperto da un passamontagna e armato di un fucile ad aria compressa ha rapinato i gestori impossessandosi dei soldi in cassa. Subito dopo il colpo il malvivente ha abbandonato il fucile e un giaccone poco distante il luogo della rapina. «Mi rendo conto che trecento euro - ha precisato il sindaco - possono essere un palliativo, ma voglio che con forza arrivi un messaggio a tutti: noi non ci stiamo, non accettiamo supinamente l'esistente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione