Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 00:02

Kosovo - Da Kfor a Pec 190mila ? in un anno

Nell'ambito della cooperazione civile - militare, il generale Attilio Claudio Borreca - comandante sia del contingente Mntf-W sia della Brigata "Pinerolo" - ha inaugurato la nuova ala di una scuola elementare realizzata con i contributi italiani
Kosovo - Il generale Borreca della Pinerolo inaugura una scuola PEC/PEJE (Kosovo) - Continuano le attività Cimic (cooperazione civile-militare), della MNTF-W, la Task Force a guida italiana in Kosovo, con sede nella base Villaggio Italia, in Belo Polje. La Brigata è formata per oltre il 50 % di italiani e vede la partecipazione dei militari di altre cinque nazioni (Spagna, Slovenia, Ungheria, Romania e Argentina), inoltre nelle sue file militano oltre 400 Pugliesi della Brigata "Pinerolo" agli ordini del generale di Brigata Attilio Claudio Borreca, che costituiscono il quartier generale e la compagnia genio (11° reggimento Genio di Foggia), della Task Force.
Queste attività Cimic sono rivolte a migliorare le condizioni di vita di questa regione attraverso interventi mirati soprattutto nel settore scolastico e sanitario perché la stabilità dell'area passa non solo attraverso la realizzazione di un clima di sicurezza e legalità, ma anche migliorando le condizioni economiche e sociali locali per favorire la ricostruzione di un clima di tolleranza e democratica convivenza fra le varie etnie.
In particolare la Kfor italiana nell'ultimo anno ha investito circa 190.000 euro in vari progetti nella municipalità di Pec/Peje.
In questa settimana il generale Borreca - comandante della MNTF-W - ha inaugurato la nuova ala della scuola primaria "7 Shtatori" nel villaggio di Vitomirica, alla presenza del Sindaco della Municipalità di Peje Mr. Alì Laici, del capo villaggio di Vitomirica e della direttrice della scuola .
La struttura scolastica, costata circa 87.000 euro (più altri 29.000 circa per il rifacimento parziale del tetto), iniziata il 2 agosto del 2006 e completata il 5 marzo del 2007, è costituita da un edificio su due piani per una superficie totale di 540 m2 ed è il risultato della stretta cooperazione attuata dalla Kfor con la comunità internazionale (varie organizzazioni non governative) e la comunità locale.
La realizzazione di questo progetto permetterà inoltre agli scolari di una vasta area multietnica, di evitare l'annoso problema degli estenuanti tripli turni scolastici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione