Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 20:10

Tolto testicolo a bimbo, medico a giudizio

La procura di Bari ha citato in giudizio per lesioni personali colpose ai danni di un bimbo di sette anni, Silvestro Lefemine, chirurgo all'epoca dei fatti in servizio nell'ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano
BARI - Cinque anni dopo la querela e a due anni e mezzo dalla prescrizione del reato, la procura di Bari ha citato in giudizio per lesioni personali colpose ai danni di un bimbo di sette anni, Silvestro Lefemine, chirurgo all'epoca dei fatti in servizio nell'ospedale Santa Maria degli Angeli di Putignano (Bari). A causa della negligenza del medico - sostiene la pubblica accusa - al piccolo fu asportato il testicolo sinistro con "l'indebolimento permanente dell'organo della procreazione". Il medico comparirà il 26 aprile prossimo dinanzi al giudice monocratico di Putignano. Lefemine è accusato di non aver operato d'urgenza il bimbo che, il 16 marzo 2002, era stato ricoverato a Putignano per "sospetta torsione del funicolo sinistro" e, nello stesso giorno, era stato sottoposto dall'imputato a consulenza chirurgica. Secondo il pm inquirente, Angela Maria Morea, il chirurgo anzichè operare d'urgenza il piccolo (che fu sottoposto ad intervento chirurgico due giorni dopo) lo tenne in osservazione fino al giorno successivo, cioè fino a quando "l'ecografia dello scroto non avrebbe evidenziato la necrosi del testicolo" sinistro. Per colpa, quindi, Lefemine - ritiene l'accusa - ha provocato al piccolo paziente la necrosi ischemica del testicolo sinistro e ha determinato la "necessità di procedere all'orchiectomia sinistra" provocando nel minorenne "la lesione personale grave dell'indebolimento permanente dell'organo della procreazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione