Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 20:56

Sfiorato deragliamento sulla Bari-Barletta

L'autista di un mezzo pesante ha urtato un ponte della ferrovia provocando una torsione dei binari e si è dato alla fuga: l'abilità del macchinista di un treno ha evitato il disastro
ANDRIA - Deragliamento sfiorato ieri, nel tardo pomeriggio ad Andria. Un mezzo pesante ha urtato un ponte delle ferrovie Bari-Nord, provocando lo spostamento del cavalcavia in ferro su cui transitano i treni della tratta Bari-Barletta con il conseguente disallineamento dei binari. In gergo si dice, in questi casi, che 'le rotaie perdono il passò. E' stato il macchinista del convoglio del primo treno in transito dopo l'evento ad accorgersi di uno strano movimento. L'episodio si è verificato in via Bisceglie, alla periferia di Andria, dopo che aveva superato la stazione della città. Per fortuna in quella zona il treno comunque rallenta. Altrimenti poteva uscire fuori dei binari. Sarebbe bastato un piccolo ritardo e la decisione di accelerare l'andatura a far correre un grosso rischio ai passeggeri.
Il macchinista ha dimostrato sangue freddo, nonostante lo spavento, ed è riuscito a mantenere il controllo. I tecnici dell'Ente Ferroviario, intervenuti sul posto, hanno calcolato che l'urto ha provocato lo spostamento dei binari per circa cinque centimetri. Il convoglio era diretto da Barletta a Bari ed era pieno di pendolari. Probabilmente l'autista del mezzo pesante, che è fuggito subito dopo, ha calcolato male l'altezza del ponte e pensava di riuscire a percorrere il sottopassaggio. I carabinieri di Andria, avvisati dalla società Ferrovie Bari-Nord, hanno avviato le indagini. Dalle prime ipotesi, non si esclude che possa trattarsi di un camion dotato di gru. Sono subito iniziati i lavori d'urgenza per ripristinare e mettere in sicurezza la tratta. Nel frattempo si è registrato qualche rallentamento della circolazione ferroviaria. Si tratta di una ferrovia molto frequentata, poiché, data la vicinanza tra un centro e l'altro e le fermate collocate praticamente nei centri abitati, è simile a una metropolitana di superficie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione