Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:18

Più personale per controlli fiscali in Puglia

Il presidente della Commissione Tributaria regionale, Salvatore Paracampo, ha inaugurato l'anno tributario regionale evidenziando come le inefficienze sono spesso dovute a mancanza di organico
BARI - E' polemica tra la Commissione Tributaria della Regione Puglia e il Ministero dell'Economia e delle Finanze. A spiegarne i motivi è stato il presidente della Commissione regionale, Salvatore Paracampo, nella cerimonia di apertura dell'anno giudiziario tributario 2007 in Puglia, tenuta oggi a Bari nell'auditorium della caserma allievi della Gdf.
"Il Ministero mantiene il più rigoroso silenzio sulle risorse umane dimostrando ancora una volta - ha detto tra l'altro il presidente - di non avere alcun interesse al migliore funzionamento degli organi giurisdizionali tributari".
Polemica anche per la cerimonia inaugurale: "Il Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria - ha detto Paracampo - ha voluto confermare questa cerimonia nonostante il parere contrario del Ministero che aveva ritenuto opportuno sopprimere tutte le cerimonie per contenere la spesa pubblica".
"Ritengo doveroso sottolineare - ha aggiunto il presidente - che le Commissioni Tributarie non sono organi amministrativi dipendenti dal Ministero e che hanno un dovere istituzionale d'informare periodicamente e correttamente la comunità. La spesa complessiva nazionale per l'inaugurazione si aggira su poche decine di migliaia di euro per tutte e 19 le Commissioni e quella sostenuta da questa Commissione è stata di 1.356,00 euro nel 2006. La spesa della stampa degli inviti e della relazione è stata sostenuta con il contributo del Consiglio dell'Ordine Forense e dell'Ordine dei Commercialisti di Bari, che ringrazio per la sensibilità dimostrata".

A proposito degli organici, Paracampo ha sottolineato che la dislocazione del personale amministrativo nelle segreteria delle varie Commissioni provinciali lascia a desiderare. In particolare ha detto che è grave la situazione della Commissione Tributaria Provinciale (Ctp) di Brindisi e di quella della Sezione Staccata di Foggia della Commissione Tributaria Regionale (Ctr). Le varie richieste d'intervento - ha aggiunto Paracampo - sono rimaste senza risposta e "questo silenzio nuoce fortemente al corretto funzionamento degli organi giurisdizionali". A questo si aggiunge l'indirizzo restrittivo assunto in materia di organico dal Consiglio di Presidenza, l'organo di autogoverno della magistratura contabile. Attualmente - ha detto il presidente della Commissione regionale - mancano in tutte le Commissioni Tributarie della Puglia 19 presidenti di sezione (22,35% dell'organico), 31 vicepresidenti (36,47%) e 112 giudici (32,94%). Aumentano in modo progressivo - ha concluso - "le vacanze dei giudici, soprattutto per limiti di età, e queste determinano gravi difficoltà, non risolvibili neanche con le applicazioni".

Paracampo, intervenendo nell'auditorium della caserma allievi della Gdf, ha illustrato i dati ed ha posto alcune osservazioni: "I processi sopravvenuti sono rimasti quasi stazionari e rispetto a quelli del precedente periodo sono passati da 18.338 a 18.757. Fra i tributi locali sono in aumento - ha spiegato il presidente - i processi per Ici ed Irap e pur con le diminuzioni di organico la percentuale generale delle definizioni ha raggiunto il 34,46% mentre quella riferibile ai soli processi sopravvenuti è del 153,56%. I Giudici sono quindi riusciti a definire un numero di processi superiore a quelli sopravvenuti, facendo al contempo diminuire da 64.334 a 54.777 la pendenza al termine del periodo, con una percentuale di circa il 14,86%".
Quanto alle sentenze emesse nel periodo di riferimento il presidente ha poi spiegato che le Commissioni Tributarie Provinciali ne hanno emesse 28.802 e quella Regionale 4.893. Il 10,40% delle sentenze delle prime e il 4,82% delle sentenze della seconda sono state impugnate: dato che - secondo Paracampo - dimostra l'acquiescenza, nell'89,60% dei casi, delle parti.
Un dato interessante emerso anche in questo periodo è quello di "soccombenza" dell'Amministrazione nei vari giudizi trattati, che in media ha registrato il 52,90% (Commissione Provinciale di Bari 51,19%, Foggia 43,07%, Brindisi 39,54%, Lecce 52,70%, Taranto 54,36%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione