Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 04:38

Bari - Barricate su viale Europa

Hanno bloccato la strada del quartiere San Paolo che collega la città all'aeroporto circa 200 persone, acquirenti di case sequestrate tre giorni fa dalla magistratura barese perché costruite in una zona sottoposta a vincolo ambientale
Bari - Quartiere San Paolo BARI - Circa 200 persone - acquirenti di case sequestrate tre giorni fa dalla magistratura barese perché costruite in una zona sottoposta a vincolo ambientale - bloccano da stamattina con travi a mattoni la strada che collega il rione San Paolo all'aeroporto civile di Bari-Palese, creando disagi alla circolazione veicolare. Sul posto, in viale Europa, sono al lavoro agenti della Polizia municipale, che stanno dirottando il traffico su percorsi alternativi, e personale della Polizia di Stato.
Le proteste, cominciate ieri, sono scattate dopo il sequestro di un complesso edilizio adibito a terziario e a residenze (di 90.300 metri cubi) nella zona del piano di riqualificazione urbana San Paolo-Lama Balice, nei pressi dell'aeroporto. Si tratta del quinto sequestro che la magistratura ha disposto nell'area nel giro di undici mesi.
L'ultimo complesso sequestrato era in fase di realizzazione da parte dalla "Sigma Sud s.r.l.", della quale è legale rappresentante Pasquale Rafaschieri. Nell'inchiesta vengono ipotizzati danneggiamenti, abusi edilizi e paesaggistici compiuti dopo che la società costruttrice aveva ricevuto dal Comune di Bari l'autorizzazione a costruire sulla base di una falsa perizia che accertava, contrariamente al vero, che la zona non era interessata al biotopo (ecosistema che ospita piante protette), sottoposto a vincolo dalla Regione Puglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione