Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 17:28

De Castro: governare il clima che cambia

Il ministro delle politiche agricole è intervenuto allo Iam di Bari alla conferenza internazionale su «Risparmio idrico nell'agricoltura mediterranea e priorità nella futura ricerca»
BARI - «Abbiamo bisogno di governare i cambiamenti ambientali e la politica agricola può far molto, soprattutto nel campo delle risorse idriche, coadiuvata da progetti come il «Wasamed» che dopo quattro anni giunge ad un'importante conferenza internazionale, conclusiva di tutti i lavori oggetto di vari seminari sui temi dell'acqua». Lo ha detto il ministro delle politiche agricole, Paolo De Castro, intervenendo oggi nell'Istituto Agronomico Mediterraneo (Iam) di Bari all'inaugurazione della conferenza internazionale su «Risparmio idrico nell'agricoltura mediterranea e priorità nella futura ricerca».
«Il lavoro di coordinamento del progetto Wasamed da parte dello Iam è stato importante: la dimostrazione - secondo il ministro - del ruolo che l'Italia ha nel Mediterraneo e che l'agricoltura può contribuire attivamente alla gestione razionale del territorio».
«C'è un problema di quantità e di concentrazione delle precipitazioni - ha spiegato De Castro - dovuto al cambiamento del clima che complica molto la situazione. Occorre quindi dotarsi di nuovi invasi e di reti distributive più efficienti ed in questa direzione ci siamo mossi. Con la Finanziaria abbiamo stanziato oltre un miliardo di euro per il piano irriguo nazionale, che vanno in larga parte a finanziare progetti cantierabili per un migliore e più razionale utilizzo dell'acqua».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione