Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 11:30

Ikea a Bari: «Abbiamo fatto 13». Aperto nella data del Petruzzelli

Se otterrà i permessi il primo Ikea pugliese sarà dotato di un asilo nido • «Ikeite dilagante» per la Puglia
BARI - E' il tredicesimo negozio Ikea in Italia quello inaugurato oggi a Bari con il taglio del tronco, al posto del consueto nastro, e vanta già alcuni considerevoli primati. Ad elencarli l'amministratore delegato Ikea Italia, l'italo svedese Roberto Monti, che in un quasi perfetto dialetto barese ha affermato: «sim fatt' u tredic'», cioè, «abbiamo fatto tredici. Questa struttura è una scommessa vinta, nonostante le difficoltà. Bari - ha detto Monti - è stato in tutta Italia il nostro cantiere più rapido. In 35 settimane dall'inizio dei lavori consegniamo ai pugliesi il risultato svolto da un'equipè che ha lavorato duro e senza un solo incidente sul cantiere». Questo è anche «il nostro negozio più colto perché - ha continuato l'amministratore delegato - il 35% dei nostri collaboratori ha una laurea e il 65% un diploma». Ikea Bari- Mungivacca vanta un altro primato, quello di avere il migliore collegamento con mezzi pubblici: 2 linee di bus urbane ed extra urbane dirette nel parcheggio e il collegamento delle Ferrovie Sud-Est, in soli 6 minuti dal centro cittadino.

«Bari è anche il nostro negozio più rosa - ha aggiunto l'amministratore delegato - con il 63% di donne fra i collaboratori e il 40% tra i manager e una donna direttore. Così il negozio di Mungivacca è un faro nelle pari opportunità di Ikea Italia».
Se otterrà i permessi il primo Ikea pugliese sarà dotato di un asilo nido. Intanto al suo interno, il consueto assortimento, circa 10mila articoli, ed un piano ristorante che parla svedese, in grado di servire mille e 200 pasti al giorno. Riproposta anche a Bari l'intuizione «elaborata 60 anni fa nel sud della Svezia - ha ricordato Monti - cioè quella di arredare case per tante persone con mobili di buona qualità e con un prezzo giusto, coinvolgendole nel montaggio per farle risparmiare».

La data dell'inaugurazione Ikea Bari non è scelta a caso ma rievoca una data storica per la città, quel 14 febbraio del 1903 quando a Bari fu inaugurato il teatro Petruzzelli. «Il bellissimo Petruzzelli in mani pubbliche da poche settimane - ha ricordato l'amministratore delegato Ikea Italia, Roberto Monti - questo non vuol essere un paragone ma un augurio, un augurio che tutta l'energia positiva dei giovani baresi e pugliesi, che abbiamo sentito nella costruzione di questo negozio, possa riversarsi nella ricostruzione del Petruzzelli, che possa farci trovare il prossimo 14 febbraio sulle poltrone di quel teatro e non pretendiamo che siano poltrone Ikea. Basta aprire».

All'inaugurazione erano presenti il vice presidente della Regione Puglia, Sandro Frisullo, il sindaco di Bari, Michele Emiliano, alcuni assessori della giunta comunale, l'assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Mario Loizzo, giunti con il trenino, il ministro d'Ambasciata di Svezia, Jonas Lovèn, l'assessore al Lavoro, Marco Barbieri, il presidente della Provincia di Bari, Vincenzo Divella, il Questore di Bari, Vicenzo Speranza, e naturalmente il direttore di Ikea Bari, Franca Quaglia.

«L'espansione di Ikea continua, è il tredicesimo in Italia», mercato importantissimo a livello mondiale, ha sottolineato il ministro d'Ambasciata di Svezia, Jonas Lovèn. «Per noi svedesi Ikea è qualcosa di molto personale. Non esiste una casa svedese senza un mobile Ikea e per noi quando siamo all'estero in un negozio Ikea abbiamo subito la sensazione di essere a casa. Promuovere la Svezia è uno dei compiti più importanti dell'Ambasciata». I punti vendita sono circa 250 in 37 Paesi con 18 nuove aperture realizzate negli ultimi 6 mesi. «Ikea è un'azienda globalizzata - ha concluso il ministro - attenta alla politica ambientale e l'Italia è il suo terzo mercato produttore». L'apertura del negozio barese è dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 21. L'affluenza maggiore è prevista nel week end con punte del 50%, mentre nei giorni feriali la media di clienti e visitatori è intorno al 12%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione