Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 22:16

Anfiteatro di età augustea zeppo d'amianto

I carabinieri hanno sequestrato l'Anfiteatro di Canosa di Puglia risalente al I secolo dopo Cristo perchè era stato adibito a discarica di rifiuti speciali pericolosi e non
CANOSA DI PUGLIA (BARI) - I carabinieri hanno sequestrato l'Anfiteatro di Canosa di Puglia risalente al I secolo dopo Cristo perchè era stato adibito a discarica di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi. L'Anfiteatro di età augustea si estende su una superficie di 15mila metri quadrati e ha una notevole importanza archeologica.
L' operazione è stata compiuta dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico (Noe) di Bari in collaborazione con i militari della Stazione di Canosa e del Nucleo di tutela del patrimonio culturale e con agenti della Polizia Municipale.
Nell'Anfiteatro sono stati rilevati in notevolissima quantità sia rifiuti speciali pericolosi come lastre di eternit e componenti di elettrodomestici, sia rifiuti speciali non pericolosi.
Il sequestro è stato compiuto nell'ambito di indagini condotte dal Noe per accertare i responsabili dello stato di degrado dell'anfiteatro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione