Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 22:52

Truffa all'Inps: 39 denunciati in Capitanata

Secondo la Guardia di Finanza di Foggia simulavano assunzioni per aziende agricole inesistenti, percependo le indennità di disoccupazione e maternità
FOGGIA - Simulavano assunzioni per aziende agricole inesistenti, percependo le indennità di disoccupazione, maternità per una truffa all'Inps di svariate migliaia di euro. È quanto hanno scoperto gli uomini della Guardia di Finanza di Foggia che a Cerignola hanno denunciato 39 persone con l'accusa di truffa aggravata ai danni dell'Inps: sei di queste sono state accusate di associazione a delinquere. In particolare, gli uomini delle «fiamme gialle» hanno scoperto che gli indagati avevano creato false aziende agricole, alcune delle quali costituite «ad hoc», con tanto di fittizie assunzioni e falsi contratti di comodato di terreni agricoli. Inoltre grazie ad un artificioso inserimento nel sistema informatico dell'Inps di falsi braccianti agricoli, avevano indebitamente percepito indennità di disoccupazione, maternità e malattia ma avevano omesso di versare i contributi previdenziali. I finanzieri hanno accertato che l'organizzazione avrebbe messo a segno anche una truffa ai danni dell'erario per un indebito consumo di 31.800 litri tra gasolio e benzina soggetta ad accisa agevolata per agricoltura, un'indebita percezione di contributi «Agea» per campagne olivicole degli anni 2003 e 2004.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione