Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 22:16

Premio alla carriera per Luciano Tovoli

Il riconoscimento «Per la sua prestigiosa carriera dedicata al cinema di qualità e all'arte della fotografia» dal Festival del cinema indipendente in corso a Foggia
FOGGIA - «Per la sua prestigiosa carriera dedicata al cinema di qualità e all'arte della fotografia»: con questa motivazione è stato conferito il premio alla carriera a Luciano Tovoli, «maestro indiscusso della fotografia», intervenuto alla seconda giornata del Festival del cinema indipendente in corso a Foggia.
Il Festival ha voluto insignire Tovoli del riconoscimento - è detto in una nota - sia in considerazione dei suoi eccezionali meriti artistici (ha firmato oltre 70 pellicole lavorando, tra gli altri, con Michelangelo Antonioni, Ettore Scola, Luigi Comencini, Valerio Zurlini e Marco Ferreri) sia per il particolare rapporto che ha stabilito con il territorio dauno. Nel 2001, infatti, Tovoli ha lavorato anche al film «Ti voglio bene Eugenio» di Francisco Josè Fernandez, girato a Foggia, Lucera e in alcuni Comuni del Subappennino.
Per l'occasione è stato proiettato anche il film «Il generale dell'armata morta», che Tovoli ha firmato come regista, co-sceneggiatore (insieme a Jean-Claude Carriere e Michel Piccoli) e direttore della fotografia, che racconta la storia del generale Ariosto (interpretato da Marcello Mastroianni) incaricato di far trasportare in Patria i resti di tremila soldati italiani morti durante la campagna d'Albania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione