Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 06:05

Termovalorizzatore Massafra, Regione chiede VIA

Per evitare l'assunzione - da parte della Corte di Giustizia Europea - di provvedimenti in merito alla mancata procedura di Valutazione di Impatto Ambientale
BARI - A seguito della sentenza della Corte di Giustizia Europea del 23 novembre scorso che richiede all'Italia l'assunzione di provvedimenti in merito alla mancata procedura di Valutazione di Impatto Ambientale per l'impianto di Massafra (Ta) pure prevista dalle Direttive 85/337/CEE e 97/11/CEE, l'assessorato Regionale all'Ecologia ha chiesto alla Società Appia Energy di Massafra (Taranto) «di avviare con la massima tempestività  formale procedimento di VIA» per l'impianto di termovalorizzazione in questione. «La Regione - spiega l'assessore all'Ecologia Michele Losappio - così adempie al proprio compito col solo rimpianto che grazie ad una legge nazionale sia stato possibile, finora, negare ai pugliesi ed alla Istituzione l'esercizio delle proprie funzioni di tutela e garanzia dei cittadini e del territorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione