Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:48

Pescara - Si lancia contro il treno e si salva

Grazie alla prontezza di riflessi del macchinista, un 25enne di Foggia, in evidente stato confusionale, se l'è cavata soltanto con una ferita ad un labbro... e un ricovero in psichiatria
PESCARA - Un 25enne di Foggia, in evidente stato confusionale, si è lanciato ieri sera contro il treno regionale che collega Termoli a Pescara. L'episodio è avvenuto verso le 21.30, mentre il treno stava ripartendo dalla stazione ferroviaria di Pescara Porta Nuova. Il giovane, M.M., si è avventato con le braccia sollevate contro il mezzo, che procedeva a bassa velocità e che il macchinista ha subito fermato ricorrendo al freno di emergenza. È scattato l'allarme, sul posto sono intervenuti gli agenti della Polfer, e nel momento in cui li ha visti il giovane si è tolto parte degli abiti ed ha cominciato a fuggire verso la stazione centrale: qui ha poi tentato di gettarsi nel vuoto dalla balaustra del binario 8, su via Ferrari, ma ha desistito nel momento in cui si è accorto che c'erano i vigili del fuoco e gli agenti delle volante ad attenderlo giù. Il giovane ha quindi proseguito la corsa verso nord, ma è stato raggiunto, bloccato e trasportato dal 118 all'ospedale civile di Pescara, dove è stato ricoverato in psichiatria. Nell'impatto con il treno, il 7004, il 25enne ha riportato solo una lieve ferita al labbro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione