Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 17:28

Altri 2 arresti per violenze a disabili

I tarantini sono ritenuti responsabili di violenza sessuale, circonvenzione d'incapace, sfruttamento della prostituzione e minaccia ai danni di due sorelle con handicap psichico
TARANTO - I carabinieri di Martina Franca e di San Giorgio Jonico, in provincia di Taranto, hanno arrestato due persone, in esecuzione di altrettante ordinanze di custodia cautelare in seguito ad approfondimenti successivi all'operazione denominata "Cassandra", svoltasi a novembre scorso nei comuni di Carosino e Sava. Sono ritenuti responsabili di violenza sessuale, circonvenzione d'incapace, sfruttamento della prostituzione e minaccia ai danni di persone in condizioni d'inferiorità psichica. I fatti sono avvenuti negli ultimi mesi del 2005 sino all'estate del 2006 e hanno visto come vittime due sorelle con problemi psichici. Le ordinanze sono state emesse dal gip del Tribunale di Taranto. A novembre scorso i militari eseguirono 24 ordinanze di custodia cautelare. Fondamentale per le indagini si rivelò il rapporto che i militari, travestendosi da medici, riuscirono a instaurare con le vittime. Nel caso di questi nuovi arresti, i militari hanno fatto leva sulla fiducia determinata nelle stesse vittime dopo gli arresti dei loro aguzzini e sfruttatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione