Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 01:40

"Quasi" in regola gli ospedali bindisini

L'unica irregolarità rilevata dai carabinieri del Nas durante le ispezioni nei tre ospedali è stata la presenza di agenti chimici scaduti al "Camillo De Lellis" di Mesagne
BRINDISI - La presenza di alcuni agenti chimici per diagnostica strumentale scaduti di validità è l'unica irregolarità rilevata dai carabinieri del Nas durante le ispezioni compiute nelle ultime 48 ore in tre ospedali del territorio brindisino. Lo hanno riferito i carabinieri del Nas al termine dei controlli.
L'infrazione è stata rilevata in un laboratorio di analisi dell'ospedale Camillo De Lellis di Mesagne ed è stata addebitata al primario del laboratorio di analisi e ad un suo collaboratore. Oltre che nell'ospedale di Mesagne, i controlli sono stati eseguiti nell'ospedale Perrino di Brindisi e nell'ospedale di San Pietro Vernotico, ed hanno riguardato eventuale assenteismo, lo smaltimento dei rifiuti ospedalieri, lo stato di conservazione dei farmaci, la situazione igienico-sanitaria e la distribuzione dei pasti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione