Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 02:18

Lecce - Licenziato, è reintegrato dal giudice

Il lavoratore di una ssicurazione «si era opposto a praticare delle prassi liquidative a suo avviso lesive dei diritti dei consumatori» • «Non ti assumo, sei brutta e grassa»
LECCE - Il giudice del lavoro del tribunale di Lecce, Francesco Buffa, ha dichiarato illegittimo il licenziamento per motivi disciplinari disposto da un importante gruppo assicurativo ai danni di un proprio dipendente che svolgeva le mansioni di liquidatore. Lo rende noto in un comunicato il legale del lavoratore, l'avv. Piergiorgio Provenzano, del foro di Lecce. La sentenza è in corso di pubblicazione mentre il dispositivo è stato letto nell'udienza del 20 dicembre scorso.
Secondo quanto scrive il legale, il lavoratore "si era opposto a praticare delle prassi liquidative a suo avviso non corrette e lesive dei diritti dei consumatori, e da questo era scaturita un'azione persecutoria da parte dei suoi dirigenti, sfociata nel licenziamento".
Il lavoratore aveva presentato ricorso contro il licenziamento, e nel frattempo - riferisce il suo legale - aveva pubblicizzato le pratiche irregolari, denunciando i danni e i rischi derivanti dall'eccesso di concentrazione di gruppi assicurativi.

La sentenza del giudice del lavoro è stata emessa dopo tre anni di udienze. La vicenda, scrive ancora l'avv. Provenzano, è sfociata anche nell'apertura di due indagini penali. La prima a Lecce "per il perseguimento del reato di lesioni subite dal lavoratore a seguito dell'ingiusto trattamento"; la seconda a Milano che "coinvolge il management della compagnia di assicurazioni per l'accertamento delle responsabilità in ordine alle irregolarità denunciate dal lavoratore, che hanno dato causa alla vicenda conclusasi con il reintegro nel posto di lavoro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione