Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 05:27

Taranto - Conclusa "Enduring freedom"

Lunedì 18 dicembre - nella base navale - il rientro delle navi "Etna" e "Comandante Foscari" da Mare Arabico ed Oceano Indiano. Cerimonia con il sottosegretario alla Difesa sen. Forcieri
Marina militare - Ammiraglio Foltzer TARANTO - Nella mattinata di lunedì 18 dicembre le due Unità navali "Etna" e "Comandante Foscari" rientrano nella base navale di Taranto, dopo aver operato per sei mesi nelle acque del Mar Arabico e dell'Oceano Indiano, nell'ambito dell'operazione "Enduring Freedom".
Con il rientro delle due ultime navi italiane si conclude, dopo cinque anni di ininterrotta presenza, il contributo della Marina militare italiana alla coalizione internazionale impegnata a garantire la stabilità e la sicurezza delle vie di comunicazione marittime della regione medio orientale, attraverso la condotta di operazioni per la sicurezza marittima ("Mso": Maritime Security Operations).
Dal 18 novembre 2001, infatti, con la partenza da Taranto del Gruppo navale costituito dalla portaerei "Garibaldi", dalla rifornitrice di squadra "Etna", dalla fregata "Zeffiro", e dal pattugliatore di squadra "Aviere", 15 unità navali si sono succedute nel tempo nella missione di lotta al terrorismo internazionale per un totale di 56.000 ore di navigazione, più di 8.400 interrogazioni a naviglio mercantile in transito nel Golfo Persico e nell'Oceano Indiano occidentale e 641.079 miglia marine percorse.
Le navi "Etna" e "Comandante Foscari", comandate rispettivamente dal capitano di vascello Danilo Balzano e dal capitano di fregata Giuseppe Rapese, hanno operato in area nei 158 giorni per un totale di 4803 ore di navigazione e 44189 miglia percorse, inserite nella Task Force 152, a guida italiana, comandata dal contrammiraglio Emilio Foltzer.
La conduzione italiana di una Task Force marittima della coalizione, da sempre condotta dagli americani, ha rappresentato un fattore di grande novità nell'area. A ciò si è aggiunto il compito nazionale di rafforzare i rapporti con le Marine dei Paesi che si affacciano sul Golfo, in un periodo di forte cambiamento in questa strategica parte del mondo.
A ricevere gli equipaggi di rientro dalla missione e salutare i rappresentanti di quelli delle navi che negli anni hanno partecipato all'operazione "Enduring Freedom" - e che per l'occasione saranno schierati a Taranto nella Nuova stazione Mar Grande - interverranno il sottosegretario per la Difesa sen. Giovanni Lorenzo Forcieri, ed il Capo di stato maggiore della Marina, ammiraglio di Squadra Paolo La Rosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione