Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 01:15

Ciccio e Tore, fu depistaggio?

Nonostante le ricerche estese anche in Romania, dei due fratellini di Gravina (Bari) non si hanno più notizie. Così, ad oltre sei mesi dalla loro scomparsa, la Procura ha deciso di accertare se qualcuno ha depistato le indagini. Secondo indiscrezioni, la cittadina rumena amica di Rosa Carlucci (la madre dei ragazzini), avrebbe omesso qualcosa nelle sue dichiarazioni a verbale. Al momento, l'unica persona indagata ufficialmente è il padre dei ragazzi, ma si tratta di un «atto dovuto»
BARI - Ad oltre sei mesi dalla scomparsa di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina di Puglia del quale non si sa nulla dal 5 giugno scorso, nonostante le ricerche estese anche in Romania, sembra configurarsi un nuovo capitolo della vicenda, quello legato al despistaggio delle indagini. La Procura della Repubblica del Tribunale di Bari, che coordina le indagini guidate dal sostituto Antonio Lupo, potrebbe ascoltare nei prossimi giorni alcune persone «informate sui fatti». In particolare, Andreea Irinia, una delle protagoniste del «giallo», la cittadina rumena che, amica della madre dei due fratellini, era già stata sentita in Romania e poi verbalizzata al suo rientro in Italia. Secondo indiscrezioni, la donna, avrebbe omesso qualcosa nelle sue dichiarazioni, o in qualche modo, contraddetto alcune versioni dei fatti. In questi mesi gli investigatori hanno visionato anche decine di interviste televisive rilasciate da Rosa Carlucci e Filippo Pappalardi, i genitori- separati da oltre dieci anni- di Francesco e Salvatore, e dall'esame delle registrazioni sarebbero emersi elementi nuovi da accertare. L'unica persona indagata ufficialmente è il padre dei ragazzi, un «atto dovuto» per consentire agli inquirenti le perquisizioni e gli accertamenti «scientifici» eseguiti nella sua abiatzione, nel luogo di lavoro ed in alcuni poderi di sua proprietà, accertamenti che hanno dato esito negativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione