Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 04:53

Puglia - Nuovo radar per l'Esercito

È il "Renger" ed è stato sperimentato nel corso di un'esercitazione condotta dal 21° Reggimento artiglieria di Foggia, alla presenza del generale Lops, vice comandante del 2° Comando forze di difesa
Esercito - Il radar Renger. Foto scattata dal mar. Pesce FOGGIA - Gli specialisti del 21° Reggimento artiglieria "Trieste" - che ha sede nel capoluogo dauno - nel corso della loro ultima esercitazione hanno testato l'uso, per la prima volta in Puglia, del nuovissimo radar di sorveglianza terrestre "Renger".
Lo rende noto il Comando della Brigata "Pinerolo" - che ha sede a Bari - dalla quale il 21° "Trieste" dipende.
Il radar, impiegabile da una coppia di soldati, consente di vedere la presenza di uomini, mezzi ruotati o cingolati ed elicotteri riportandone immediatamente posizione, tramite l'indicazione delle coordinate geografiche, velocità di spostamento e la distanza. È possibile anche seguire lo spostamento di un obiettivo specifico in modo del tutto automatico.
È in grado di sorvegliare zone sino a 48 km di distanza ed ha una visuale d'intorno compresa tra 10° e 340° "rispetto all'operatore" è alimentato a 24 volt continui e assorbe 300 Watt.
Composto di un'antenna, una console operativa e relativo pacco batterie pesa in tutto 40 Kg.
L'esercitazione è stata diretta dal col. Giovanni Marchese, comandante del Reggimento.
Hanno partecipato inoltre: il generale di Divisione Vincenzo Lops, vice comandante del 2° Comando forze di Difesa (comando da cui dipendono tutte le Brigate del Centro Sud Italia e Isole); il generale di Brigata Carminantonio Del Sorbo, comandante del Crfc (Comando reclutamento forze di completamento) Puglia, il comandante del Distaccamento della Brigata Pinerolo colonnello Giacomo Trilione ed una rappresentanza della Croce Rossa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione