Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 20:57

Lacirignola si insedia alla Fiera del Levante

Grande esperto di questioni agricole, Lacirignola è stato impegnato anche in importanti inziative con paesi del Mediterraneo • Vendola: la Puglia deve acchiappare la «Cindia» con lo spirito levantino
BARI - Si è insediato stamani il nuovo presidente della Fiera del Levante di Bari, Cosimo Lacirignola, che subentra a Luigi Lobuono. Lacirignola è il direttore dello IAM, l'Istituto Agronomico Mediterraneo, ed è stato indicato dalla Regione Puglia dopo un serrato confronto con gli altri soci fondatori dell'ente fieristico barese, ed in particolare con il Comune di Bari e la Camera di Comnmercio del capoluogo.
Grande esperto di questioni agricole, Lacirignola è stato impegnato anche in importanti inziative specifiche in diversi paesi del Mediterraneo, recentemente era stato indicato anche come coordinatore dell'impegno italiano a sostegno del sistema agroalimentare del Libano. «Mi auguro - ha detto il neo presidente nel corso della cerimonia di avvicendamento - di ottenere il più presto possibile la collaborazione del consiglio di amministrazione, con la cui costituzione sarà possibile istituire un tavolo tecnico con gli Enti fondatori e la Regione, per mettere a punto le procedure per la trasformazione dell'Ente in Spa, e definire la strategia e gli obiettivi per l'attuazione della nuova missione della Fiera del Levante». «La rincorsa al gigantismo dei quartieri fieristici - ha detto Lacirignola - pone numerosi interrogativi circa la logica che sta guidando il processo di cambiamento del mondo delle fiere, con l'aumento dell'offerta di spazi e di manifestazioni a volte in competizione, che portano con sè anche il rischio della frammentazione e di una scarsa efficienza, un rischio che corre in particolare il sistema fieristico italiano». «Pertanto - ha concluso - ritengo che, in un discorso di filiera, la politica delle alleanze con altre fiere del territorio nazionale possa essere utile per vincere la sfida della globalizzazione ed internazionalizzazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione