Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 09:36

Assunzioni in arrivo all'Arpa-Puglia

Dopo la deliberazione della Giunta regionale, il personale dell'Agenzia Regionale di prevenzione e protezione ambientale passerà dalle attuali 301 alle 832 unità
BARI - La Giunta Regionale ha approvato il 21 novembre scorso la dotazione organica a regime dell'ARPPA, l'Agenzia Regionale di prevenzione e protezione ambientale. Per la prima volta dalla sua costituzione avvenuta nel 2003 l'ARPPA avrà la possibilità di arrivare ad una dotazione di personale che le consenta di esercitare quel ruolo da tutti richiesto e riconosciuto ma difficile da esplicarsi nelle attuali condizioni. La Puglia è gravata da molte emergenze ambientali, figlie di una politica «sviluppista» ultradecennale che ha coinvolto e ancora coinvolge parte significativa delle istituzioni e dell'apparato economico e che nella sostanza ignora la eco compatibilità e considera le risorse naturali come beni inesauribili a propria disposizione. A partire dalle aree industriali a «rischio» di Brindisi e Taranto il ruolo dell'ARPPA è perciò fondamentale. Per questo il governo regionale, recependo la proposta del direttore Assennato, ha sancito il passaggio della pianta organica dalle attuali 301 alle prossime 832 unità, articolate nei diversi ruoli: sanitario, professionale, tecnico ed amministrativo. Di queste 699 sono di comparto, con qualifiche e profili professionali indicati in uno specifico elenco, e 133 saranno i dirigenti.
Toccherà ora all'ARPPA, compatibilmente con le disposizioni contenute nelle leggi finanziarie, procedere, a iniziare dalla stabilizzazione dei precari, nel completamento del proprio personale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione