Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 00:02

«Pezzi di Giustizia inquinati dalla mafia»

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo alla giornata conclusiva di «Contromafie», gli stati generali dell'antimafia
ROMA - «Attenzione ci sono pezzi del sistema giudiziario italiano inquinati quasi quanto è inquinata la politica». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenendo alla giornata conclusiva di «Contromafie», gli stati generali dell'antimafia organizzati a Roma da Libera.
«Purtroppo non tutto è come la trincea della Procura antimafia di Palermo - ha aggiunto Vendola - purtroppo tutti noi oggi abbiamo perso, ha vinto un'idea della mafia falsa, come banda armata, come una setta di demoni alla quale opporre il San Giorgio di turno che infilza i demoni, un'idea fumettistica e cinematografica che è convenuta solo al centrodestra e grazie alla quale ha infittito la sua rete clientelare, un'idea che però ha dimostrato la subalternità culturale anche del centrosinistra».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione