Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 12:15

Bullismo - Selvaggio pestaggio a studente

All'uscita dell'istituto tecnico Romanazzi di Bari, è stato aggredito da una decina di ragazzi. Colpito anche con i caschi degli scooter: 20 giorni di prognosi
BARI - «Hai parlato male dei ragazzi del quartiere. Ora la paghi». Sono state più o meno queste le parole che uno studente di 15 anni dell'istituto tecnico commerciale Romanazzi di Bari si è sentito dire all'uscita da scuola da alcuni giovani, anche loro minorenni. Poco dopo lo studente è stato circondato e picchiato con calci, pugni e caschi da motociclista; stessa sorte è toccata ad un suo compagno di scuola che era intervenuto in suo soccorso.
Entrambi gli studenti sono stati medicati al Pronto soccorso del Policlinico e poi dimessi: il quindicenne guarirà in 20 giorni, il suo amico in cinque. La Squadra mobile ha già identificato tre dei presunti aggressori, che sono stati denunciati a piede libero per lesioni. Tra di loro ci sarebbe anche il presunto capo del gruppo: è un ragazzo di 17 anni, incensurato. Nessuno degli aggressori individuati sino ad ora frequenterebbe il Romanazzi.
L'episodio di teppismo è avvenuto poco prima delle 14 all'uscita degli studenti dalla scuola, situata in via Celso Ulpiani, al rione San Pasquale. Secondo una prima ricostruzione fatta dalla polizia, il quindicenne è stato avvicinato da un paio di ragazzi che lo hanno invitato con maniere molto rudi a seguirlo in disparte. Qui sono iniziate le minacce. «Hai parlato male dei ragazzi del quartiere. Ora la paghi» avrebbero detto al quindicenne. Poi lo studente si è ritrovato circondato non più da due ma da una decina di ragazzi, ed ha cominciato a prendere calci e pugni, mentre qualcuno degli aggressori lo colpiva anche con i caschi da motociclista.
Un altro studente di 17 anni, compagno di scuola del ragazzo aggredito, ha visto la scena ed è intervenuto per aiutarlo, ma è stato anche lui picchiato. Poi gli aggressori si sono allontanati mentre i due studenti feriti venivano soccorsi da altri giovani. Poche ore sono bastate alla polizia per identificare tre dei presunti teppisti e scoprire l'assurdo motivo dell'aggressione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione