Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 15:43

Blitz nei cantieri edili di Foggia: zero norme di sicurezza

Operazione dei carabinieri di Lucera, con l'ausilio di militari e funzionari dell'Ispettorato del Lavoro. Clandestini lavoravano a 15 metri, su ponteggi precari e senza casco e recinzione. 5 denunciati
FOGGIA - I carabinieri del comando compagnia di Lucera, con l'ausilio dei militari e funzionari dell'Ispettorato del Lavoro di Foggia, hanno controllato quattro cantieri edili nel subappenino dauno, nell'ambito dei controlli contro il lavoro nero e per il rispetto delle norme di sicurezza. Cinque persone sono state denunciate per aver impiegato lavoratori stranieri privi di permesso di soggiorno e per la mancanza dei previsti dispositivi di sicurezza. In particolare i clandestini operavano ad altezze di circa 15 metri, su ponteggi in precarie condizioni di stabilità e privi delle necessarie recinzioni di sicurezza. I lavoratori operavano senza alcun elemento protettivo(casco ed imbracatura, necessari per lavorare sopra i ponteggi). Una decina le infrazioni di natura amministrativa rilevate, tra cui la mancata esibizione di libri matricola e paga, la mancanza di libri infortuni, la mancanza della dichiarazione di assunzione, inoltre, per la violazione della legge Bersani sulle assunzione di lavoratori a nero, sono stati notificati decreti di sospensione dei lavori nei confronti di due ditte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione