Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 01:09

In Kosovo la Pinerolo è a quota 260

Completato dalla Puglia lo schieramento di un nucleo della Brigata dell'Esercito - al comando del generale Borreca - con l'arrivo di una Compagnia del Reggimento Guastatori. Sotto tutela, la zona occidentale del Paese balcanico
Con la partenza per il Kosovo di una Compagnia (110 tra uomini e donne) dell'11° Reggimento guastatori, che ha sede a Foggia, si intensifica la presenza dei militari della Brigata Pinerolo nel teatro operativo, raggiungendo così una forza di 260 militari. Forza multinazionale Kosovo
L'11° Reggimento guastatori rappresenta la componente più specialistica tra i Reggimenti alle dipendenze di questa Brigata.
Fornisce contributi a tutte le forze impegnate nei vari scenari in tutto il mondo.
L'11° ha assunto dal 1° aprile scorso la responsabilità della bonifica del territorio da ordigni bellici nelle regioni Puglia, Basilicata, Calabria e nella provincia di Chieti.
Fino ad ora, ha eseguito 95 interventi, fra i quali il disinnesco di un ordigno da 1000 libbre a Reggio Calabria durato 15 giorni, il disinnesco di un ordigno da 500 libbre a Paola ed il disinnesco di ordigno da 250 libbre a Tallo.
Il Reggimento svolge, inoltre, attività di ripristino allo stato originale delle opere abusive eseguite da privati. Ha effettuato, nel 2006, 65 ricognizioni e ne sono programmate altre 15 da effettuare entro la fine dell'anno.
La Compagnia dell'11°, Comandata dal capitano Riccardo Proietti, costituirà una Task Force multinazionale inglobando un Plotone di 40 argentini nel contesto dell'operazione "Joint Enterprise" (Mntf-W, costituita il 15 maggio scorso dopo la riarticolazione della Multinational Brigade South-West in due Multinational Task Forces South e West).

Forza multinazionale Kosovo La Multinational Task Forces West ha la sede del Comando presso "Villaggio Italia", base italiana a Belo Polje, a circa 80 chilometri da Pec. La missione avrà una durata di 6 mesi.

"Numero uno" della Mntf-W è il generale di Brigata Attilio Claudio Borreca, già comandante della Brigata Pinerolo.

Oltre al mantenimento della pace nell'area, il Contingente multinazionale sotto il comando italiano custodisce patrimoni artistici dichiarati beni universali dall'Unesco e ha in atto progetti edili a favore della popolazione locale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione