Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 02:59

Bari - Ad Antenna Sud accettati i part time

A giugno scorso l'azienda televisiva aveva ufficialmente avviato le procedure per il licenziamento collettivo per esubero di 13 dei 16 giornalisti in organico
BARI - La vertenza dei giornalisti di Antenna Sud si è conclusa con la trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato da full time a part time. Al verbale di accordo, sottoscritto nell'Ufficio Vertenze Collettive della Provincia di Bari da Edivison Spa, Assostampa Puglia e CdR di Antenna Sud, hanno aderito 14 giornalisti, altri due hanno accettato la proposta di incentivo all'esodo. A giugno scorso l'azienda, comunicando un gravissimo squilibrio dei costi ed escludendo ogni legittimo e proficuo ricorso a strumenti alternativi, aveva ufficialmente avviato le procedure per il licenziamento collettivo per esubero di 13 dei 16 giornalisti in organico, esclusi il direttore responsabile e il vicedirettore. L'Assostampa e il Cdr avevano invitato la Edivison a recedere dall'intenzione di licenziamento collettivo che di fatto avrebbe cancellato l'informazione giornalistica di Antenna Sud, suggerendo il ricorso ad una riduzione dell'orario di lavoro che potesse consentire all'azienda di recuperare competitività attraverso un contenimento dei costi e ai giornalisti di mantenere il posto di lavoro. Un sacrificio reciproco e condiviso. I giornalisti hanno accettato una riduzione del 50% dell'orario di lavoro e di conseguenza della retribuzione mensile, già decurtata, per il contenimento dei costi, di straordinario, lavoro domenicale e festivo.

Raggiunto l'accordo che tra l'altro ha previsto l'ulteriore disponibilità dell'azienda ad incentivare un numero limitato di esodi volontari, le parti si sono impegnate a periodiche verifiche della situazione socio-economica aziendale per rivedere i provvedimenti presi.
L'informazione in onda su Antenna Sud ha subito, per motivi organizzativi, una necessaria e significativa riduzione. Sono state sacrificate le due edizioni del Tg Sport che insieme al resto dell'informazione avevano conferito grande identità all'emittente. Un momento di difficoltà che oltre ad aver inciso sulla quantità di informazione offerta ai telespettatori ne sta minacciando anche la qualità . La prospettiva condivisa è di ritornare ad una situazione di «normalità», in considerazione degli interessi contrapposti e anche comuni. All'indomani dell'avvio delle procedure di licenziamento l'Editore, replicando al Cdr, scrisse che «l'informazione è e rimarrà uno dei fiori all'occhiello di Antenna Sud». Aver evitato con un significativo e apprezzabile impegno economico il ricorso ai licenziamenti - sottolineano CdR e Assostampa - è il miglior presupposto ad un auspicato rilancio della testata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione