Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 13:13

Telefonate hard in bolletta: indagini

Decine di anziani del Barese hanno denunciato ai carabinieri di aver trovato, a carico delle proprie utenze, telefonate verso numeri a tariffazione speciale che non avevano fatto
GIOIA DEL COLLE (BARI) - Indagini sono state avviate dai carabinieri del Comando provinciale di Bari sulle fatture telefoniche Telecom di oltre 60 persone che, nei giorni scorsi, fra Sammichele ed Acquaviva delle Fonti hanno denunciato ai militari di aver trovato segnalate a carico delle proprie utenze telefonate verso numeri a tariffazione speciale (Hot line 166..., 899.....) e/o satellitari, in realtà mai fatte. L' ipotesi di reato sulla quale i carabinieri stanno indagando è quella di truffa.
Le indagini sono state avviate anche sulla base dei sospetti suscitati dal fatto che gli intestatari delle utenze siano in gran parte persone anziane che si sono viste recapitare bollette telefoniche con addebiti notevoli rispetto al consueto: una sola telefonata a una di queste famigerate linee è costata oltre 50 euro. Gli investigatori ritengono che il numero degli utenti "truffati" sia destinato a incrementarsi. Per questa ragione i militari insieme con Telecom Italia stanno in queste ore compiendo verifiche sul fenomeno.
La società telefonica consiglia ai propri clienti di «contattare i numeri 187 (clientela residenziale) e 191 (clientela affari), attraverso i quali si possono richiedere rimborsi di importi indebitamente corrisposti e la disattivazione/disabilitazione dei predetti servizi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione