Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 09:50

Rigassificatore Brindisi in campo Blair e Prodi

Il primo ministro britannico si è "lamentato" con il premier italiano dell'opposizione al progetto della British Gas. Il presidente del Consiglio: c'è un "no" bipartisan, dalla Regione di sinistra e dal Comune di destra • Il presidente della Puglia, Vendola: insistiamo, va valutato l'impatto ambientale • L'on. Fitto (Forza Italia): «È un teatrino»
Brindisi LONDRA - «Blair mi ha fatto presente l'obiettiva difficoltà di British Gas per l'impianto di rigassificazione a Brindisi, e l'utilità di proseguire col progetto iniziato». È quanto ha riferito il presidente del Consiglio Romano Prodi, nella conferenza stampa congiunta con il premier inglese Tony Blair al termine del loro colloquio.
«Io ho espresso pieno dispiacimento - ha detto Prodi, parlando successivamente con i cronisti italiani e spiegando che c'è un problema di competenza regionale -. Ciò non toglie che continuerò a fare pressione sulle autorità locali».
«Non c'è solo la Regione di centrosinistra - ha proseguito il presidente del Consiglio - c'è anche il Comune di centrodestra. C'è un'opposizione totale della popolazione al rigassificatore».
«Ho ripetuto - ha concluso Prodi - che ho difficoltà a comprendere questo atteggiamento, ma ci sono competenze locali difficili da comprimere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione