Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 21:41

Torsello è libero

L'annuncio è stato pubblicato in prima battuta da Peace Reporter. Il ministero della Difesa conferma l'avvenuta liberazione: il ministro fa i complimenti al Sismi (il servizio segreto militare), che lo sta riportando in zone più sicure. Il fotoreporter salentino - freelance trasferitosi a Londra e convertito all'Islam - era stato rapito in Afghanistan il 12 ottobre scorso. Ieri aveva telefonato all'ospedale di Emergency e aveva chiesto notizie di suo figlio • Dopo la liberazione ha telefonato ad Alessano • Le tappe della vicenda
Gabriele Torsello ROMA - Gabriele Torsello, il fotoreporter rapito il 12 ottobre scorso in Afghanistan, è stato liberato stamani. Lo ha annunciato Emergency, con un comunicato diffuso da Peace Reporter.
«Oggi, venerdì 3 novembre, intorno alle 10 ora italiana (le 13:30 in Afghhanistan), una telefonata all'ospedale di Emergency a Lashkar-Gah ha indicato che sulla strada per Kandahar si sarebbe potuto trovare Gabriele Torsello liberato», afferma il comunicato di Emergency diffuso da Peace Reporter.
«Un membro afghano dello staff di Emergency, viaggiando nella direzione indicata, ha trovato Gabriele Torsello e lo ha accompagnato da incaricati del governo italiano. Emergency ha immediatamente avvertito i familiari, il ministero degli Esteri e l'ambasciatore italiano a Kabul», aggiunge il comunicato. Ieri il fotoreporter aveva telefonato all'ospedale di Emergency a Lashkar-Gah. «Sto bene, sto bene. Ma quanto durerà ancora? Chi sono questi che mi tengono?», aveva detto.

• Il ministero della Difesa ha confermato l'avvenuta liberazione. Il ministro Parisi si è complimentato con il Sismi, il servizio segreto militare. Gabriele Torsello è stato liberato in una zona impervia situata nel centro dell'Afghanistan da agenti del Sismi ed è stato già trasportato in un posto «sicuro». In gergo si chiama «messa in sicurezza dell'ostaggio liberato». Il fotoreporter sta abbastanza bene ed ora, condizioni ambientali permettendo (la zona infatti è sotto il controllo dei talebani), sarà spostato al sud del Paese per poi essere trasferito, si pensa, in Italia.

• «Siamo felicissimi, aspettiamo comunicazioni ufficiali». Sono le prime parole pronunciate da Valentina Torsello, sorella di Gabriele, il fotoreporter rapito in Afghanistan il 12 ottobre scorso e liberato oggi, secondo una nota diffusa da Peace Reporter. La famiglia risiede ad Alessano, in provincia di Lecce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione