Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 19:00

Carmen apre la stagione del Petruzzelli

La regia è affidata a Federico Tiezzi che ha sottolineato: «La mia Carmen è un'opera che parla di colonialismo. È una Carmen che passa attraverso Pierpaolo Pasolini e Jean Genet»
BARI - Con la Carmen di Bizet si aprirà, venerdì 10 novembre nel Teatro Piccinni, la stagione lirica 2006/2007 della Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari. Ne dà notizia una nota dell'ente lirico barese.
La regia è affidata a Federico Tiezzi che ha sottolineato «La mia Carmen è un'opera che parla di colonialismo. E' una Carmen che passa attraverso due grandi scrittori, uno è Pierpaolo Pasolini, l'altro è Jean Genet. Uno con la sua visione disperata del sottoproletariato, la sua critica della società borghese, del sistema della sopraffazione, l'altro con la sua poetica della trasfigurazione, della metafora, della coesistenza di una dimensione della vita e della morte che ritroviamo nei 'Paraventì, la sua grande piece teatrale dedicata alla rivolta d'Algeria, una guerra che avviene attraverso la commedia».
L'Orchestra della Provincia di Bari e il Coro lirico di Lecce saranno diretti dal maestro George Pehlivanian; tra gli interpreti Nino Surguladze (Carmen), Kostyantyn Andreyev (Don Josè), Marco Di Felice (Escamillo), Teresa di Bari (Frasquita), Gianfranco Cappelluti (Le Dancare), Maria Luigia Borsi (Micaela). Le scene sono di Pierpaolo Bisleri, i costumi di Giovanna Buzzi, le coreografie di Roberto Zappalà.
Prosegue intanto la tournee dell'opera lirica Così fan tutte di Mozart realizzata dall'ente lirico barese in collaborazione con il Piccolo teatro di Milano. Lo spettacolo andrà in scena domani e venerdì 3 novembre nel Maly Theatre di Mosca. La Fondazione partecipa al progetto - è detto nella nota - assicurando la disponibilità dei complessi artistici baresi. La regia dello spettacolo è di Carlo Battistoni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione