Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 22:11

Brindisi - Schiaffi e pugni in Comune

Dirigente dell'Ufficio casa e patrimonio vittima di un energumeno che pretendeva l'assegnazione di un alloggio popolare senza averne diritto. È in ospedale per accertamenti
Il Municipio di Brindisi BRINDISI - Un funzionario del Comune di Brindisi, dirigente dell'ufficio casa e patrimonio, è stato aggredito e picchiato oggi nel suo ufficio da un uomo che pretendeva l'assegnazione di una casa popolare senza averne diritto. Il funzionario, Valerio Costantino, è stato soccorso da alcuni dipendenti e portato con una ambulanza del 118 in ospedale dove è trattenuto per accertamenti.
A quanto si è appreso, l'aggressore avrebbe fatto irruzione nell'ufficio pretendendo l'assegnazione di una casa. Quando il funzionario gli ha spiegato che era necessario inserirsi in una graduatoria, l'uomo ha cominciato ad urlare e lo ha preso a schiaffi e pugni. Il presunto responsabile dell'aggressione sarebbe già stato identificato dalla polizia municipale che lo sta cercando per arrestarlo.
L'assessore comunale alla casa, Saverio Testini, che ha accompagnato Costantino in ospedale, ha parlato di una «emergenza continua» che si vive al Comune di Brindisi. «Ogni giorno c'è qualcuno che ci minaccia. Non se ne può più. Siamo riusciti in questi mesi a consegnare centinaia di alloggi popolari; abbiamo affrontato e risolto decine di situazioni difficili per delle persone bisognose. E se questo è il ringraziamento vuol dire che siamo davvero lontani dalla normalità». «Un giorno in Comune viene un abusivo - afferma ancora - un altro giorno altri che pretendono un alloggio. Ed oggi questo. In questa situazione non è possibile andare avanti».
Costantino era già stato aggredito in passato per ragioni legate al suo ufficio da persone che pretendevano l'assegnazione di un alloggio popolare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione