Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:14

Alessano (Lecce) - Famiglia Torsello: la Farnesina ci ha detto che ci sono stati dei contatti

«Ci hanno comunicato che al momento il canale è sempre aperto, ma al momento non c'è nessuna richiesta precisa da parte dei rapitori di Gabriele», ha dichiarato il portavoce della famiglia
ALESSANO (LECCE) - «Abbiamo risentito la Farnesina e ci hanno comunicato che al momento il canale è sempre aperto. Ci sono stati dei contatti, ma al momento non c'è nessuna richiesta precisa da parte dei rapitori di Gabriele». Lo ha dichiarato stamani, in un incontro con i giornalisti, Modesto Nicolì, portavoce della famiglia Torsello.
«Non abbiamo nessuna novità da riferire - ha proseguito Modesto Nicolì - non c'è nessuna nota, l'ultimo contatto con la Farnesina lo abbiamo avuto ieri sera tardi e ci hanno detto che stanno lavorando, che il canale è aperto, ma che se i sequestratori non pongono condizioni ben precise, su quelle basi è impossibile trattare». «I funzionari della Farnesina - ha aggiunto - ci hanno anche detto: cercate di passare una notte per quanto vi è possibile calma, perchè se ci saranno delle novità vi avviseremo».
Per quanto riguarda la data di scadenza dell' ultimatum, Modesto Nicolì ha ricordato che ci sono versioni contrastanti: una prima comunicazione da parte dei rapitori parlava di domenica sera, un'altra fonte riportata dal quotidiano «Il giornale» parlava di lunedì sera. «Aspettiamo anche questa sera come abbiamo aspettato ieri - ha continuato Nicolì - cercando di non farci prendere troppo dall' ansia e dalla disperazione».
Ad un giornalista che ha chiesto se ci sono state richieste di denaro, Nicolì ha precisato che «non abbiamo conferme: la Farnesina ci dice che le basi delle trattative così come sono sono state poste dai sequestratori non sono accettabili, per il cui il ritiro delle truppe e lo scambio dell' Apostata, su cui sono ritornati, non possono essere poste alla base delle trattative».
Nicolì ha concluso dicendo che «oggi, il giorno che segue la fine del Ramadan, è giorno di festa per i Musulmani, il giorno del perdono, si scambiano auguri; vorremmo rivolgere questi auguri a Gabriele in modo che li possa a sua volta scambiare con i suoi rapitori e sequestratori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione